Scalea, il Pd: «Sì all'ecoparco, ma risanamento anche in altre zone»

Aggiornato il: 7 nov 2020

Il Pd di Scalea punta l'attenzione, oltre che sull'ecoparco, anche sul vecchio mercato della frutta, sulla piscina comunale, sulle periferie e sul centro città

SCALEA – 3 nov. 20 - L'avvio del progetto sull'ecoparco sportivo, che dovrà trovare il necessario finanziamento del ministero competente, piace al partito democratico di Scalea. Si tratta di un'idea progettuale delle precedenti amministrazioni che rischiava però di essere annullata per la concomitanza con una serie di eventi: i ritardi dovuti al coronavirus e le elezioni amministrative. Il gruppo di maggioranza del sindaco Perrotta ha recuperato il progetto in tempo per fare richiesta di finanziamento. Il Partito democratico di Scalea, ha confermato il consenso all'iniziativa della Giunta comunale relativa alla realizzazione dell'ecoparco sportivo del mare nell'area frangivento. “Il risanamento e la realizzazione di un parco in tale area – si legge nella nota del Pd - era già stato oggetto di discussione in passato nel partito ed era stato pienamente accettato e voluto da tutti e dalla cittadinanza”. Ma l'idea del “risanamento” del territorio, secondo il partito democratico va estesa anche altre aree. Per esempio la zona dove si svolge il mercato della frutta in via Fiume Lao. Lì è presente una struttura del vecchio mercato coperto, in bella vista, in pieno centro, ormai fatiscente. Il risanamento, secondo il Pd, può avvenire: “o mediante la demolizione del vecchio esistente manufatto per creare un'ampia piazza munita di bagni pubblici custoditi e a pagamento o con la trasformazione del manufatto in un palazzetto per congressi, convegni, manifestazioni teatrali e fieristiche munito sempre di bagni pubblici custoditi e a pagamento che a Scalea mancano”. E secondo il Pd: “E' nel contesto di tale programma che va inserito il tema della sistemazione della piscina comunale al fine di ovviare all'obbrobrio che colpisce ogni soggetto che arriva a Scalea”. La piscina comunale, come tutti ricorderanno fu semidistrutta da una tromba d'aria che la colpì in pieno. In tale contesto inderogabile, aggiunge il Pd di Scalea: “Si inserisce il tema della cura e del risanamento del centro e delle periferie di Scalea, con la sistemazione dei marciapiedi, con l’impianto di alberi e fiori e la cura del verde e dei prati, oltre che un piano colori e ornamentale per i fabbricati. Per la realizzazione di opere a più ampio raggio come la tutela del mare, una nuova e più spedita viabilità, una metro che congiunga giornalmente e ad orari utili l'alto Tirreno e l'aeroporto di Lamezia Terme, la tutela della salute in forma domiciliare, la riapertura e l'adeguata utilizzazione degli ospedali esistenti, il Pd auspica la creazione di un consorzio tra tutti i comuni interessati al fine di coordinare al meglio le azioni da intraprendere e per avere più visibilità e forza a livello politico”.



462 visualizzazioni0 commenti
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)