Scalea, dipendenti del consorzio Valle Lao in agitazione

Chiesto un tavolo di concertazione alla Regione Calabria


La sede del Consorzio di Bonifica

SCALEA – 3 ott. 19 – Senza stipendio da tre mesi. I dipendenti del consorzio di bonifica Valle Lao di Scalea, avviano lo stato di agitazione e chiedono un incontro con la Regione. La comunicazione in una lettera inviata al presidente della Giunta regionale e al Prefetto di Cosenza. “I dipendenti del consorzio di Bonifica Integrale dei Bacini del Tirreno Cosentino di Scalea rendono noto che ormai sono ben tre le mensilità non corrisposte, luglio, agosto, settembre, e che, pertanto – scrivono nella lettera - saranno avviate iniziative finalizzate a proclamare lo stato di agitazione al fine di concordare e predisporre opportune iniziative di protesta e di lotta. La mancata corresponsione delle mensilità assume particolare gravità nel considerare che, al momento, nessuna garanzia di possibili soluzioni viene prospettata dall’Amministrazione consortile, sia per il pregresso che per il futuro. Senza il salario ovvero il pagamento di un diritto, le famiglie dei dipendenti non possono più vivere. Per porre soluzione alla sopra evidenziata crisi – concludono i dipendenti - si chiede un urgente tavolo di concertazione”.

237 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)