Scalea, caso “Via Lauro”: il comitato spontaneo ricevuto dal commissario Massidda

SCALEA – 20 apr. 20 - La “protesta” civile e democratica dei commercianti e cittadini di Scalea che chiedono di riportare il divieto d'accesso di via Lauro alla posizione iniziale ha trovato accoglimento da parte del commissario Francesco Massidda. Ieri mattina si è svolto un incontro presso la residenza municipale. In una nota, si precisa anche il carattere del comitato che non ha nulla a che vedere con questioni politiche locali e che, ancora una volta, prende le distanze dal gesto vandalico compiuto da persone al momento ignote che hanno letteralmente tagliato i pali che sostengono i segnali di divieto.

“Il comitato spontaneo dei commercianti, professionisti e residenti nel primo tratto di via Lauro - si legge nella nota - sorto al solo scopo di far revocare l’ordinanza relativa alla modifica della viabilità riguardante la svolta obbligatoria su via Adua nonché regolante l’incrocio tra via Lauro e Via Tommaso Campanella, intende ringraziare il commissario di Scalea Massidda per la disponibilità all’ascolto dimostrata durante l’incontro tenutosi presso la residenza municipale.

Durante detto incontro è altresì emersa la disponibilità al sopralluogo personale sul posto da parte dello stesso commissario per verificare le ragioni portate avanti dal comitato”. Le ragioni del comune e della polizia locale riguardano, come è stato specificato, il congestionamento del traffico che, proveniente da due strade principali, via Lauro e via Campanella si imbottiglia lungo via Oberdan, strada stretta nei due lati fra le abitazioni. Il comitato spontaneo, nella lettera di ringraziamento: “condanna fermamente ogni episodio delinquenziale purtroppo avvenuto nei giorni scorsi e ringrazia tutti i sottoscrittori della petizione ed anche tutte le persone che avrebbero voluto sottoscrivere il documento, ma che non lo hanno potuto fare per mancanza di tempo e di organizzazione. La petizione è stata lasciata al commissario nel corso dell’incontro del 19 giugno ed il comitato resta speranzoso sulle decisioni che il dott. Massidda vorrà prendere all’esito della verifica personale sui luoghi”. Probabilmente il commissario del comune di Scalea ascolterà anche il comando della Polizia locale che ha individuato nella soluzione posta in essere un modo per limitare o addirittura eliminare il ben noto congestionamento al limite dell'isola pedonale di Piazza Caloprese, dove, appunto, confluivano i due flussi veicolari di via Lauro e via Campanella verso l'unica direzione.

0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)