"Scalea bene Comune", con candidato Orrico: «pronti a dare il meglio per la città e per il turismo»

«Qualcuno, in periodi precedenti, ha messo la testa sotto la sabbia come gli struzzi; io, invece, sono stato in mezzo alla gente e sono diventato un referente, a completa disposizione, giorno e notte»


SCALEA – La lista “Scalea bene comune” ha chiuso il cerchio delle presentazioni con l'evento di domenica sera in piazza Padre Pio. La compagine è capeggiata da Eugenio Orrico, editore radiofonico, ed ex assessore della precedente Giunta, poi passato all'opposizione. Nella piazza i piedi della chiesa di San Nicola in Platea, completamente piena, i candidati della lista hanno sfilato sul “palco” naturale realizzato davanti alla statua di San Pio. I cittadini hanno applaudito e partecipato. Poi, il candidato a sindaco, Orrico, ha parlato alla platea. Il candidato a sindaco ha sottolineato la particolarità del luogo dove si è svolta la presentazione, a due passi dalla casa di Gregorio Caloprese, un motivo di orgoglio per la città tirrenica, ha sottolineato il capolista di “Scalea bene comune”.

Non ha perso tempo, il candidato a sindaco, ed ha subito evidenziato la necessità di approfondire il settore del turismo, pensando alla cultura, all'organizzazione di attività riservate alle scolaresche. Poi in riferimento all'attività politica, ha tenuto a precisare che la lista è stata subito oggetto di attacchi: “C'è un gruppo di mistificatori che dal giorno in cui sono uscite le liste non hanno fatto altro che denigrare la nostra compagine, formata, invece, da persone meravigliose. Dietro di noi – ha detto Orrico – non ci sono referenti politici; non ci sono referenti occulti; non siamo succubi, siamo liberi. Davanti a noi c'è il popolo di Scalea e dovremo dare conto solo ai cittadini”. Il candidato a sindaco ha poi fatto riferimento alla campagna elettorale e alla ricerca spasmodica del voto. “Eugenio Orrico – ha detto il candidato a sindaco – ha già dimostrato ampiamente di tenere ala propria città, si è reso disponibile per i cittadini di Scalea in un momento particolare, delicato.

Qualcuno, in periodi precedenti, ha messo la testa sotto la sabbia come gli struzzi; io, invece, sono stato in mezzo alla gente e sono diventato un referente, a completa disposizione, giorno e notte”. Non sono mancati i riferimenti al programma della lista “Scalea bene comune”. Necessariamente, ha detto il candidato, la nuova amministrazione dovrà affrontare i problemi più impellenti come la carenza d'acqua, il mare sporco, la gestione dei rifiuti. “Successivamente cominceremo a realizzare i progetti, a partire – ha detto – dalla valorizzazione del centro storico per favorire il turismo di qualità”.

282 visualizzazioni1 commento
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)