Scalea, arrivano i treni ad alta velocità di Italo e le Frecciargento, per la Riviera dei cedri

SCALEA – 12 giu. 20 - Da diverso tempo c'è l'attenzione del comitato di cittadini, di alcune associazioni ed anche del commissario di Scalea, Francesco Massidda, per ottenere le fermate dei treni ad alta velocità alla stazione di Scalea. Non è una questione di “pennacchio”. Si tratta invece di una opportunità per quanti viaggiano da Nord verso la riviera dei cedri e in direzione opposta. Un “servizio” per chi vuole raggiungere le località balneari di questa fascia costiera che in totale fa numeri importanti per il turismo calabrese. Si apprende dalle stesse associazioni che hanno fatto le richieste che la società Italo-Nuovo Trasporto Viaggiatori ha comunicato che a partire dal 2 luglio fermeranno nella stazione di Scalea le coppie di convogli: Italo 8143 (8145) Torino-Reggio Calabria e il treno Italo 8162/64 (8158/60) Reggio Calabria-Torino Porta Nuova. “L'azienda ha specificato che l'inserimento della fermata, nella programmazione di servizio é stata determinata in funzione di logiche di carattere commerciale ed industriale, si tratta infatti di un servizio a mercato”.


C'è soddisfazione e in una nota si legge: “É stato dunque ottenuto l'importantissimo risultato chiesto dalle 60 associazioni - coordinate da Ettore Simone Durante - per migliorare i collegamenti a servizio del comprensorio della Riviera dei Cedri e del Pollino che d'estate diventa la più grande città della Calabria. La scelta della società é stata appresa con grande entusiasmo anche perché in questo particolare momento agevolerà notevolmente il flusso turistico”. Le notizie positive provengono anche da Trenitalia. Domenica prossima entra in vigore l'orario ferroviario estivo che anche quest'anno porterà alcune novità per il comprensorio della Riviera dei Cedri.

“Confermato il Frecciargento Sibari-Roma-Bolzano attivato lo scorso 16 settembre. Permette di raggiungere Roma in 2 ore e 45, Firenze in 4 ore e 35, Bologna 5 ore e 22, Verona 6 ore e 15, Trento 7 ore e 23, Bolzano 7 ore e 55. Nei giorni di sabato e domenica fermerà una seconda coppia di Frecciargento Roma Termini-Reggio Calabria Centrale con sosta anche a Napoli Centrale.

Si tratta – si legge in una nota - di una delle richieste avanzate insieme alle 60 associazioni per colmare i vuoti presenti in alcune fasce orarie. Con questi treni infatti sarà possibile essere in Riviera già alle 10:03, ad oggi il primo treno utile arriva alle 14:20, e si potrà comodamente ripartire alle 18:19, in pratica un turista non solo avrà la possibilità di recuperare una giornata di soggiorno, ma si potranno immaginare anche spostamenti in meno di 24 ore”. La novità però non é solo questa, per la prima volta infatti é stata programmata la fermata di un collegamento periodico, si tratta di un primo importante passo per permettere alla Riviera dei Cedri di essere servita stabilmente dai servizi attivi in alcuni periodi dell'anno. “L'appello rivolto a tutti coloro che sceglieranno i treni per i loro spostamenti – scrivono le associazioni - é quello di scegliere uno dei tanti collegamenti che fermi nella stazione di Scalea- S.Domenica Talao, effettuando il cambio nelle stazioni di Roma o Napoli, solo così si potrà sostenere concretamente la richiesta di istituire anche nel nostro comprensorio, l'unico ad essere stato escluso, la fermata di alcuni treni Frecciarossa e di Italo, ciò a riprova che ci sono i numeri giusti. Confermata nel periodo estivo la fermata di un Frecciabianca, attivo nella bella stagione da ormai 3 anni, la fermata degli Intercity Notte 794/795 per Milano/Torino con sosta nelle principali città Italiane e di tutti gli altri Intercity. Quasi tutti i treni sono posti in coincidenza con i regionali per le altre località costiere”.

0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)