• miocomune.tv

Santa Maria del Cedro: resta in carcere la rumena che ha tenuto in ostaggio l'anziano

SANTA MARIA DEL CEDRO – 2 giu. - 20 - Resta in carcere, Ana, la straniera protagonista di una notte da “incubo” per un anziano tenuto in ostaggio per più di 12 ore. Attualmente, la rumena cinquantenne, è accusata di: sequestro di persona, resistenza a pubblico ufficiale e di minaccia aggravata. Quest'ultimo reato viene contestato perchè più volte dal balcone della palazzina dove ha inscenato la “protesta” ha più volte minacciato le persone presenti al di sotto di esplodere colpi di fucile e brandendo un coltello da cucina ha più volte fatto sapere che era pronta ad uccidersi o a lanciarsi dal balcone, per non meglio precisati motivi. I carabinieri della compagnia di Scalea, coordinati dal capitano Andrea Massari al termine dell'attività hanno anche sequestrato il fucile calibro 12 il coltello a serramanico brandito dalla donna e, nell'abitazione, a seguito del sopralluogo, i militari hanno proceduto al ritiro cautelativo degli ulteriori tre fucili e di 322 cartucce di vario calibro detenuti regolarmente dall’anziano. Secondo quanto riferito dagli stessi carabinieri: “Dai preliminari accertamenti, a scatenare le azioni poste in essere dalla 50enne potrebbe essere stato uno stato di forte stress psico-fisico, certamente accentuato dalla situazione di emergenza epidemiologica, conseguente alla diffusione del Covid-19”. Come è noto, l'anziano è stato liberato, in totale sicurezza nella mattinata successiva al sequestro.


TUTTA LA VICENDA DEL SEQUESTRO DELL'ANZIANO (LEGGI)



0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)