top of page

Santa Maria del Cedro, manifestazione di interesse per beni confiscati alla criminalità

La Giunta Vetere ha confermato la manifestazione di interesse per uno stabile che potrebbe diventare sede della polizia locale o di vari tipi di servizi sociali



SANTA MARIA DEI CEDRO – 10 dic. 22 - La giunta comunale di Santa maria del Cedro ha pubblicato una manifestazione di interesse per l'assegnazione di beni confiscati alla criminalità organizzata. In particolare, l'esecutivo con a capo il sindaco Ugo Vetere ha preso in esame un immobile assunto al protocollo, lo scorso 2 dicembre, dall’agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. La confisca fa riferimento ad un fabbricato nel comune di Santa Maria del Cedro regolarmente confiscato con provvedimenti esecutivi a F.Z., di 71 anni, e devoluto all’Erario dello Stato. Affinché l'immobile possa passare al patrimonio del comune di Santa Maria del Cedro, deve risultare da apposito atto formale la determinazione dell’amministrazione interessata, le finalità cui si intende destinare i beni, la tipologia di gestione, le fonti finanziarie necessarie a garantire la sostenibilità nel tempo della progettualità individuata, ed il fattivo utilizzo degli immobili.



“Il comune di Santa Maria del Cedro – si legge - ha interesse all’utilizzo” del fabbricato, in quanto intende allocare al suo interno, compatibilmente con le destinazioni catastali, servizi di carattere sociale: casa di accoglienza per anziani, centro accoglienza minori a rischio, casa per i cittadini senza fissa dimora, sportelli ascolto, sezione osservatorio italiano informazione anticrimine, accoglienza immigrati. Servizi che verranno gestiti direttamente dal comune o anche tramite “esternalizzazione” ad associazioni. Servizi con la finalità di facilitare l’integrazione e migliorare le interrelazioni tra istituzioni, nel rispetto delle identità culturali, tesi al contrasto delle situazioni a rischio di emarginazione sociale a qualsiasi livello. L’immobile può essere anche destinato ad istituire nella zona marina della comunità la sede della polizia locale.



Visto che il centro turistico in estate conta circa 70.000 villeggianti ed ha 9.000 seconde case. Il comune di Santa Maria del Cedro, si legge, “sarà dotato finanziariamente delle somme necessarie a garantire la sostenibilità nel tempo della progettualità individuata per la gestione dei beni confiscati, nonché per il fattivo utilizzo degli stessi, entro un anno dalla loro consegna, in ragione dell’attuale stato di manutenzione, ma è intenzionato ad avviare la necessaria progettualità per attivare finanziamenti nell’ambito del Pnrr. Inoltre, il comune risulta destinatario di somme per oltre 90mila euro per l’anno 2023 da parte dello Stato nell’ambito dei cosiddetti Decreto Sud e Decreto Crescita”.



ความคิดเห็น


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page