• miocomune.tv

San Nicola Arcella, le proposte dell'opposizione per la nuova fase, post coronavirus

SAN NICOLA ARCELLA – 13 mag. 20 - E' ormai un passaggio quasi obbligatorio quello delle opposizioni che, nel segno della collaborazione, lanciano proposte per cercare di rendere meno pesante il periodo di emergenza. Anche a San Nicola Arcella il gruppo misto, con Gianpaolo Errigo, Domenico Osso, Erica Ricchini e Nadir Ariete ha inviato una serie di proposte che la maggioranza potrebbe adottare. “A nostro modo di vedere – si legge nella nota - è indispensabile un aiuto finanziario diretto. In seconda battuta è di vitale importanza l’adozione di misure di sgravio fiscale, da inserire nel prossimo bilancio di previsione, costituite da: la quasi totalità delle attività commerciali sono rimaste chiuse per 60 giorni e, nei mesi prossimi, presumibilmente si marcerà a regime ridotto; riteniamo giusto proporre uno sgravio per la tassa rifiuti, da adottare per tutti i titolari delle attività commerciali che sono rimaste chiuse, ma particolarmente per le attività turistiche che avranno un sicuro calo delle presenze (Stabilimenti balneari, alberghi, b&b, bar, ristoranti, pizzerie ecc).

Gianpaolo Errigo

Riduzione della aliquota comunale relativa alle concessioni demaniali degli stabilimenti balneari. Riduzione dell’Imu per le attività commerciali che hanno subito lo stop. Riduzione della tassa di occupazione del suolo pubblico. Siamo sicuri che il sindaco vorrà tenere nella giusta considerazione le nostre proposte e siamo disponibili anche a discuterne prima della prossima approvazione del bilancio di previsione”. Il gruppo di opposizione ha sollevato la questione ricevendo input dagli operatori turistici che sono fortemente preoccupati. “Molti – scrivono i consiglieri di opposizione - meditano addirittura di non aprire la propria attività estiva, ciò costituirebbe una vera e propria catastrofe economica, che è necessario assolutamente scongiurare. In un quadro nazionale già fortemente in crisi, non possiamo sperare che lo Stato o la Regione possano risolvere né tantomeno alleviare i gravissimi disagi che tutti noi, ma in particolare gli operatori turistici, stiamo patendo.

Per questa ragione, al di là di quelli che saranno i sostegni economici statali e regionali, siamo convinti che una amministrazione comunale seria non possa restare insensibile alle enormi difficoltà cui stanno andando incontro i nostri piccoli imprenditori, e deve compiere ogni sforzo possibile in un momento straordinario come questo. Riteniamo pertanto che, nonostante la gravissima situazione economica in cui versa il Comune, sia assolutamente necessario un intervento dell’Amministrazione per alleviare le sofferenze degli operatori economici di San Nicola”.

0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)