Salvarono una donna dall'aggressione: proposto un riconoscimento

Corigliano Rossano, per un carabiniere fuori dal servizio e per un cittadino


CORIGLIANO ROSSANO – 3 dic. 19 - Avevano salvato una donna che stava per essere rapinata ai bordi della strada statale 106. Dopo aver rischiato di essere aggrediti avevano facilitato l'intervento delle forze dell'ordine. Come avevamo riferito nei giorni scorsi si trattava di un carabiniere, fuori dal servizio, e di un'altra persona che non avevano esitato neanche un attimo ad intervenire trovandosi sul luogo proprio mentre avveniva l'aggressione della vittima. Ora, compiute le indagini, è ormai noto: si trattava del carabinieri Salvatore Senatore e di Domenico Piattello. L’associazione “Basta vittime sulla strada statale 106”, alla luce di quanto accaduto ed accertato ha deciso di consegnare al più presto un riconoscimento al carabiniere Salvatore Senatore ed al cittadino Domenico Piattello “con l’augurio che le loro gesta possano essere di esempio all’intero territorio”. La motivazione che ha spinto l'associazione a proporre il riconoscimento per i due cittadini è da ricondurre alla capacità che entrambi hanno avuto a non restare indifferenti di fronte a quanto stava subendo la donna sulla Statale 106. Un intervento, da un certo punto di vista, anche rischioso, non conoscendo la reazione dell'aggressore che, invece, è stato messo in fuga dall'intervento deciso. “L’associazione Basta vittime sulla strada statale 106 – si legge in una nota del presidente - ormai da settimane ha appreso dell’atto compiuto da un uomo della Benemerita Arma dei carabinieri, fuori servizio e da un semplice cittadino. I due hanno salvato sulla SS.106 a Corigliano Rossano una prostituta, minacciata da un extracomunitario che pretendeva denaro. L’associazione ha appreso che si tratta del carabiniere Salvatore Senatore e del cittadino Domenico Piattello a cui rivolgiamo i nostri ringraziamenti più sentiti. Il loro intervento provvidenziale, infatti, ha consentito alla donna di non subire violenza ed ha permesso alle forze dell’ordine di arrestare il malfattore”. La vicenda, infatti, si è conclusa in breve tempo con l'identificazione del presunto responsabile dell'aggressione. Ma soprattutto l'intervento immediato di entrambi ha evitato peggiori conseguenze per la donna. L'associazione “Basta vittime” ricorda pure che “Claudio Senatore è un carabiniere non nuovo a compiere atti meritori tant’è che, in passato, ha ottenuto dei riconoscimenti da Associazioni e non solo. Domenico Piattello, invece, è un cittadino impegnato per il suo territorio ed è stato anche candidato alla carica di consigliere comunale. L’associazione – conclude - nel ringraziarli per il loro comportamento coraggioso e civile vuole evidenziare con vivo apprezzamento la loro capacità di non restare indifferenti di fronte a quanto stava subendo la donna indifesa sulla trafficata strada Statale 106 nell’area urbana di Corigliano Calabro”.

59 visualizzazioni