Praia a Mare, risultato soddisfacente per Norina Scorza

La più votata a Praia a Mare e Tortora, ha raccolto numerose preferenze nei comuni dell'alto Tirreno


PRAIA A MARE – 31 gen. 20 - Alcuni candidati del territorio sono stati premiati raccogliendo consensi, non soltanto nel comune di provenienza. E' un'analisi semplice da fare, soprattutto per chi faceva parte delle liste della coalizione vincente. Un po' diversa la situazione, invece, per i candidati delle altre coalizioni. Ecco perchè, Norina Scorza, candidata con “Io resto in Calabria” di Pippo Callipo può ritenersi soddisfatta. Al momento non ha fatto un commento ufficiale sul risultato elettorale dei giorni scorsi, ma appare visibilmente soddisfatta perché, soprattutto nella sua città, dove è consigliera di opposizione, è stata la più votata con 576 preferenze; la seconda è Barbara Mele con 174 preferenze.

La candidata di Callipo è risultata prima eletta anche nel vicino comune di Tortora con 282 preferenze. Insomma, se il contesto fosse stato diverso, l'avvocato Scorza avrebbe potuto entrare in consiglio regionale. A confermare la teoria che a Praia a Mare gli elettori hanno preferito i candidati locali c'è anche il risultato di Antonio De Caprio, attuale consigliere regionale di centrodestra che ha recuperato 93 preferenze. Un buon risultato per Norina Scorza anche negli altri comuni dell'alto Tirreno cosentino, a Diamante, Santa Maria del Cedro e nei comuni delle aree interne fino a raggiungere 1.396 preferenze totali. “L’idea di appoggiare Callipo – aveva detto tempo fa Norina Scorza - è certamente legata ad un modo nuovo di intendere la politica e, probabilmente, all’idea da sempre espressa di poter dare nuova vitalità alla Calabria e all’alto Tirreno cosentino con l’obiettivo di un cambiamento radicale”. Norina Scorza è stata sempre sostenitrice di una politica che possa essere vicina alle istanze dei cittadini, una politica che possa dialogare con la gente e mai asserragliata nei palazzi. L'esperienza appena compiuta, come per gli altri candidati dell'alto Tirreno cosentino, si tradurrà certamente in una maggior conoscenza del territorio. Una zona che, è cosa risaputa, ha bisogno di un miglior livello nel settore della sanità pubblica; di migliorare le perfomance nel turismo e, soprattutto, di migliorare i collegamenti con gli hub aeroportuali più importanti, quelli stradali e ferroviari oltre a servizi più moderni che dovranno essere in linea con gli standard europei.

0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)