top of page

Praia a Mare, palatenda, Praticò: «Da De Lorenzo lacrime di coccodrillo»

Il sindaco replica al consigliere d'opposizione sull'opera di località Santo Stefano e preannuncia risposte anche sul parcheggio di Fiuzzi

PRAIA A MARE – Non si è fatta attendere la replica del sindaco di Praia a Mare, Antonio Praticò al suo ex assessore, oggi all'opposizione, Antonino De Lorenzo.

La risposta arriva in “pillole”. Innanzitutto il sindaco replica sul palatenda, opera ritenuta “fallimentare” dal consigliere d'opposizione Antonino De Lorenzo, e si riserva di intervenire anche sul parcheggio di località Fiuzzi.

Intanto si apprende, fra l'altro, sempre in tema di nuove opere, che l'amministrazione comunale di Praia a Mare sta lavorando ad un progetto definito “a cinque stelle”. Ma, ovviamente, come ci ha abituato da anni, il sindaco Praticò non conferma e non smentisce. Però, sulle questioni sollevate dal consigliere d'opposizione Antonino De Lorenzo, Praticò, le definisce “lacrime di coccodrillo”. Il sindaco è duro nella sua replica: «La smania di apparire sempre come un professionista saggio e attento nell’adempimento del suo ruolo consiliare, lo accomuna al classico modo di dire, relativo alla figura del Coccodrillo “...che versa lacrime dopo aver ucciso e mangiato i propri figli”».

La questione del Palatenda di località Santo Stefano è sul tavolo del sindaco. Le opere, sosteneva De Lorenzo, sono concepite diversi anni fa ed oggi non sarebbero più realizzabili. Praticò afferma che il consigliere d'opposizione, si sarebbe dimenticato, “per come è suo solito, delle proprie precedenti determinazioni”.



C'è infatti, in merito, una delibera di Giunta del 13 dicembre 2018, che lo stesso De Lorenzo, allora assessore, ha condiviso ed approvato. L’intervento ad oggetto riguardava: “Lavori di rigenerazione dell'impianto sportivo polifunzionale sito in località Santo Stefano del comune di Praia a Mare, per la partecipazione al bando 'Sport e Periferie 2018' pubblicato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri”. Sostiene il sindaco Antonio Praticò: «Sfugge a chi, solo per un attimo possa pensare che questa Amministrazione a mia guida possa adottare scelte risultanti nocive o deleterie per il paese e per la cittadinanza, non comprendendo nulla, che l’opera in oggetto è stata approvata con deliberazione del consiglio comunale n. 6 dell'8 marzo 1999 ed è stata realizzata a totale onere della Provincia di Cosenza, per un importo complessivo di 930milioni di lire e solo successivamente ceduta al Comune di Praia a Mare per l’utilizzo in conformità alla destinazione impressa. L’opera – ricorda ancora il sindaco - a seguito di eventi meteorologici è stata completamente devastata dalla particolare forza delle intemperie, lasciando il solo scheletro costituito dalla struttura lignea di sostegno e pertanto, di conseguenza, essendo un bene pubblico, il Comune ha il dovere del suo ripristino e con l’occasione di attuare i possibili miglioramenti, per come giustamente approvato, onde garantirne l’efficienza e la sua completa più ampia utilizzabilità». Il sindaco preannuncia un prossimo intervento sull’area di Fiuzzi e dell’annesso parcheggio che risale a trent'anni fa.



Komentar


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page