Praia a Mare, nuovi suggerimenti da “Praia bene comune”, in tema di rifiuti

«Un’efficiente raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, rappresenterebbe, oltre che un importante passo a favore della tutela dell’ambiente, un importante ritorno economico per le casse comunali che consentirebbe un alleggerimento della tassazione sui rifiuti».

PRAIA A MARE – 6 lug. 20 - Nell'ottica della linea improntata al dialogo, torna a far sentire la propria voce, il movimento civico “Praia Bene Comune, cittadinanza attiva”. In merito l'associazione: “prende atto delle dichiarazioni rilasciate da sindaco e amministratori, riguardo alla disponibilità al dialogo con le parti sociali, ma deve nello stesso tempo constatare come alle parole non siano seguiti i fatti e non ci sia stata nessuna risposta alle numerose missive inviate, nelle quali, oltre a criticare determinate scelte, venivano fatte delle proposte migliorative”. “Praia bene comune” sceglie di intervenire sul tema della raccolta differenziata dei rifiuti. Cassonetti del viale e del lungomare, stracolmi di rifiuti, a testimonianza dell’inadeguatezza di tali contenitori. La proposta: “Sostituirli al più presto con raccoglitori più grandi e divisi per tipologia di rifiuto, in modo da permettere una più efficace raccolta differenziata. Assumere delle figure che permettano un controllo della raccolta rifiuti nelle zone centrali e più trafficate del paese, soprattutto nelle ore notturne, che possano agire direttamente sui cassonetti svuotandoli più volte durante la giornata, e che, infine possano sanzionare coloro che verranno colti nell’atto di abbandonare i rifiuti stessi.


Queste figure, che a noi piace chiamare “Ausiliari del decoro”, potrebbero essere scelte tra coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza, quindi a costo zero per l’ente. L’installazione su tutto il territorio comunale di eco-raccoglitori per plastica e alluminio. Gli eco-raccoglitori – spiegano - cambiano la distorta visione di “rifiuto” in quella corretta di “risorsa” svolgendo una azione incentivante verso i cittadini che conferiscono i loro “beni”, ovvero le materie riciclabili, ottenendo in cambio dei “valori” quali, ad esempio, coupon/buoni sconto da utilizzare presso esercizi commerciali o riduzioni percentuali di imposte pubbliche”. Secondo “Praia bene comune”: un’efficiente raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, rappresenterebbe, oltre che un importante passo a favore della tutela dell’ambiente, che è condizione necessaria per un ottimale stato di salute dei cittadini, un importante ritorno economico per le casse comunali che consentirebbe un alleggerimento della tassazione sui rifiuti. Il gruppo fa sapere di aver contattato un fornitore di questi servizi, la società Paandaa, che ha fornito del materiale informativo. “Qualora questa amministrazione fosse interessata al progetto, ci proponiamo fin da ora – si legge - di fare da tramite per un incontro con suddetta società. Chiediamo infine ai consiglieri che sono favorevoli a questo tipo di politica ambientale, di prendere in considerazione l’idea di installare degli eco-raccoglitori sul territorio comunale, e di preparare una mozione da presentare in giunta”.

140 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)