Praia a Mare, Isola di Dino, Malvarosa: «Non solo bufale»

L'ordinanza del sindaco Antonio Praticò genera la critica della consigliera di opposizione

PRAIA A MARE – 5 mar. 20 - Recentemente a Praia a Mare è stata emessa un'ordinanza che prevede una ulteriore pulizia all'interno dell'isola. La vicenda è tornata in auge dopo un'interrogazione dell'europarlamentare, Laura Ferrara. La consigliera comunale Maria Pia Malvarosa ha effettuato un accesso agli atti per controllare i verbali indicati nell'ordinanza, in particolare quello riferito a dicembre 2019 che lascerebbe intendere che c'è stato un sopralluogo sull'isola. “Invece – fa presente la consigliera d'opposizione - il verbale rielenca solo gli atti amministrativi compiuti sulla parte alta nel 2010 /2011 e dà atto che essendo rimasti inevasi, i rifiuti sono lì. Il punto che più lascia basiti e che si neghi davanti all'evidenza e si cerchi sempre di confondere con provvedimenti astrusi, per non ammettere che nulla si è fatto. Questo purtroppo è il modus operandi di questa amministrazione che si è verificato per tutte le questioni importanti, dal demanio al piano regolatore, passando per le cause sugli espropri e arrivando alle cause sull’isola, occasioni in cui si è evidenziato (talvolta distorcendo) solo ciò che poteva tirare acqua al proprio mulino è mai la realtà dei fatti”. Nella lettera, la consigliera Maria Pia Malvarosa fa presente: “Dopo anni di silenzio circa le condizioni della nostra isola, anni in cui l'ente ha mostrato scarso interesse per il sito, ad eccezione di qualche provvedimento rimasto sulla carta ed una piccola rimozione di rifiuti nell'area molo che ha impegnato un'esigua spesa economica (soli 500 euro), ma costante impegno nell'opporsi alla sua restituzione ai cittadini in sede giudiziaria, solo dopo l'intervento dell'Eurodeputata Ferrara che ha portato la questione dei rifiuti presenti sull'isola al vaglio della Commissione Europea, nell'intento di ottenere riscontri ed eventuali fondi, il sindaco ha emesso un'ordinanza per la rimozione dei rifiuti nella parte bassa ex ristorante. Fin qui il provvedimento adottato, seppur tardivo, sembrerebbe lineare, se non fosse però che prima dell'ordinanza abbiamo assistito all'ennesimo teatrino del sindaco, il quale, come sempre, non ha perso occasione per restare in silenzio”. Alcuni giorni dopo l'interrogazione dell'europarlamentare, il sindaco Praticò, fa rilevare la consigliera d'opposizione ha emesso ordinanza “con cui intima alla società proprietaria dei manufatti sulla parte bassa (ex ristorante) la pulizia di rifiuti e detriti, la demolizione di ulteriori manufatti in stato precario e la messa in sicurezza delle aree? Quindi i rifiuti ci sono!”



927 visualizzazioni0 commenti
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)