Praia a Mare, esercizio abusivo della professione: assolti due campani

Gestivano una residenza sanitaria per anziani. Accolta la tesi dell'avvocato Norina Scorza #praiaamare


Il tribunale di Paola

PRAIA A MARE – 10 nov. 19 - A distanza di qualche anno dall'attività investigativa, conclusa nel mese di agosto 2013, arriva l'assoluzione con formula ampia per i due imputati. Si tratta di A.O., 62 anni, e G.C., 70 anni, entrambi di origini campane, indagati per esercizio abusivo della professione. Avevano, secondo l'accusa, realizzato una sorta di residenza sanitaria per anziani, senza averne i titoli. L'avvocato di fiducia, Norina Scorza, che difende i due imputati, ha sostenuto una tesi diversa dall'accusa. E, nonostante il publico ministero, Molinari, Giudice Altamura, abbia chiesto la condanna dei due campani, è invece passata per buona la tesi dell'avvocato Norina Scorza e per entrambi è stata formulata l'assoluzione “Perché il fatto non sussiste”.

Come si ricorderà, la casa che ospitava gli anziani era stata chiusa. I due campani, secondo quanto formulato dall'accusa, avrebbero gestito una residenza sanitaria assistenziale “per persone non autosufficienti, senza avere alcuna autorizzazione amministrativa e sanitaria”; in particolare, avevano accolto all'interno dell'appartamento nove persone anziane, non autosufficienti, con evidenti segni di non lucidità mentale e demenza senile. L'accusa contestava anche il fatto di non aver prestato alcuna assistenza sanitaria. L'avvocato di fiducia è riuscito a dimostrare una tesi diversa che è stata pienamente accolta dal giudice del tribunale di Paola.

1,339 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)