• miocomune.tv

Praia a Mare, De Lorenzo non partecipa al consiglio e spiega perché - VIDEO INTERVISTA

PRAIA A MARE – 16 apr. 20 - Un consiglio comunale in piena emergenza che poteva essere anche rinviato. E' ciò che sostiene l'ex assessore Antonino De Lorenzo. Quest'ultimo, ora all'opposizione, ha chiesto di trasmettere eventualmente la seduta in streaming. Ma, a quanto pare, non è stato possibile. Il consigliere De Lorenzo ha abbandonato l'aula, senza interferire con i lavori, ma in segno di protesta per un consiglio comunale sul bilancio di previsione 2020, che si è svolto lontano dall'attenzione del pubblico, e, quindi, non in linea con lo spirito di una seduta “pubblica”. Anche i consiglieri del gruppo di opposizione “Noi per Praia” hanno fatto presente la situazione di disagio per i cittadini. Il consiglio comunale era stato convocato alle ore 9.30 di ieri con l’approvazione del Bilancio di previsione 2020. Il conigliere De Lorenzo aveva già anticipato la questione nei giorni scorsi, esattamente l'8 aprile, dopo aver ricevuto la convocazione. «Ho trasmesso al sindaco la richiesta di posticipare la seduta, atteso che non esiste, al momento, un termine di scadenza per tale adempimento (a causa dell’emergenza in atto).


Di più – ha commentato l'ex assessore della giunta Praticò - convocare una seduta consiliare (che, ricordo a me stesso, deve essere pubblica, si veda art. 9 dello statuto comunale) in un momento di necessarie restrizioni (che, correttamente, l’amministrazione comunale costantemente ci rammenta), rappresenta, sia per i consiglieri che per il pubblico potenziale, una sorta di invito a contravvenire alle norme emanate dallo Stato e giustamente riprese anche dal nostro ente che, ricordo, in alcuni momenti ha anche ecceduto (barriere di cemento tra Praia e Tortora)». Il consigliere fa riferimento alla polemica sollevata nei giorni scorsi che si è conclusa con l'eliminazione di alcune barriere in alcune strade cittadine. «Proprio per queste ragioni, in quella occasione suggerii, qualora ve ne fosse bisogno – aggiunge Antonino De Lorenzo - che, in caso di assoluta necessità, la seduta si sarebbe potuta tranquillamente tenere in streaming o in videoconferenza, come peraltro sostenuto anche dai consiglieri del gruppo di minoranza “Noi per Praia”: le attuali tecnologie lo avrebbero consentito, con uno sforzo minimo e senza alcuna spesa. Ebbene tutto ciò non è accaduto: pertanto, coerentemente con la mia posizione e ligio ai dettami normativi, ho ritenuto doveroso abbandonare l’aula senza interferire con i lavori, ma chiedendo che venisse messo a verbale che la seduta era mancante di un requisito essenziale per la sua validità: la pubblicità”. De Lorenzo spiega i motivi della decisione di lasciare la seduta, non legati “a volontà di fare polemica sterile”. «Ribadito che una diretta streaming non avrebbe portato nessun aggravio in termini di costi per l’ente – conclude De Lorenzo - chiarisco che, mai come in questa occasione, la seduta avrebbe dovuto e potuto essere seguita da più persone possibile. Ed infatti: tutti i cittadini sono costretti a casa: avrebbero come minimo avuto la possibilità di impiegare parte del loro tempo ad ascoltare come i rappresentanti da loro eletti hanno pensato di affrontare l’attuale situazione di emergenza sanitaria e, soprattutto, come ritengono di affrontare le conseguenze economiche con cui nel breve/medio termine saremo tutti costretti a rapportarci. Gli stessi cittadini, che oggi più che mai dovrebbero essere direttamente coinvolti nella gestione della cosa pubblica, avrebbero magari avuto la possibilità di dare suggerimenti, in quanto attori principali di questa realtà terribile e mai vissuta prima d’ora: è questo il motivo per il quale, non esistendo un metodo testato per la sua soluzione, qualsiasi consiglio da qualunque parte provenga può essere prezioso».

LA VIDEO INTERVISTA


0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)