• miocomune.tv

Praia a Mare, De Lorenzo lascia la maggioranza. Difficile proseguire

In una lunga lettera le motivazioni della decisione


Antonino De Lorenzo

PRAIA A MARE – 9 ott. 19 - «Il mio percorso amministrativo con questa maggioranza si è oramai chiuso, dopo sette anni di lavoro e collaborazione tendente sempre al bene comune e allo sviluppo economico e turistico di Praia a Mare». L'assessore Antonino De Lorenzo abbandona la Giunta del sindaco Antonio Praticò. Il feeling, che forse non è mai stato al massimo, è finito in occasione del concerto di Jovanotti. In quel party qualcosa non è andato per il verso giusto. Eppure l'assessore De Lorenzo ha raggiunto un momento di forte popolarità, per aver messo in piedi uno spettacolo a livello nazionale. Per De Lorenzo, il concerto di Jovanotti del 7 agosto scorso, ha rappresentato l'ideale completamento e perfetta sintesi di questi ultimi due anni. «Anni – spiega De Lorenzo - nei quali ho ricoperto il ruolo di assessore al Turismo, attività produttive e spettacolo. Ritengo sia parso a tutti chiaro sin dalla sua pubblicazione, che il mio post su Facebook del 9 agosto scorso, pur se formalmente riferito a mancati ringraziamenti e meriti usurpati, celava una situazione ormai strutturale di disagio oltre che di enorme ed incolmabile distanza nella valutazione delle scelte amministrative e di gestione della cosa pubblica che nessuna persona di buon senso poteva ulteriormente tollerare». La rottura ancora non è ufficiale. Ma probabilmente lo strappo non consentirà la prosecuzione dell'attività nella Giunta del sindaco Antonio Praticò. «A chi pensa che per troppo tempo sono stato a fianco dell’attuale sindaco – commenta ancora l'assessore Antonino De Lorenzo - dico solo che in questi anni ho lavorato per Praia a Mare, cercando, e in qualche caso anche riuscendo, a farla conoscere al mondo intero attraverso le più importanti trasmissioni televisive nazionali, dotandola di regolamenti e di software all’avanguardia nella gestione delle locazioni turistiche, incontrando le diverse categorie sia per l’organizzazione di manifestazioni che per la risoluzione di problemi (incontri con i proprietari dei bar per l’infausta ordinanza), conseguendo quattro “Bandiere Blu” e organizzando eventi e spettacoli a cui hanno partecipato, d’estate e in inverno, migliaia e migliaia di persone. Oggi le condizioni per poter lavorare seriamente e serenamente non ci sono più – afferma senza mezzi termini - oggi è tempo di compiere un atto di responsabilità che guardi al futuro nostro e dei nostri figli!». L'assessore De Lorenzo ricorda di aver sempre messo a disposizione della maggioranza le sue capacità e le conoscenze: «Occupandomi – fa sapere - direttamente di progetti di fondamentale importanza per dare visibilità ad un paese che vive, oramai, esclusivamente di turismo. Nonostante tutto ho condiviso la progettualità della maggioranza, dando naturalmente massima fiducia a chi si occupava più direttamente delle singole questioni: tra esse ricordo, in particolare, oltre che la questione demanio, quelle relative alla riapertura dell’ospedale, al Piano comunale di spiaggia ed al Piano strutturale comunale (ex piano regolatore). Al momento, purtroppo, nessuna di esse appare risolvibile in tempi accettabili. E qui aggiungo un doveroso “purtroppo”, trattandosi di questioni di fondamentale importanza oltre che per lo sviluppo del territorio, anche per la serenità di chi da esse viene toccato direttamente».

0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)