Praia a Mare, Coronavirus: ordinanza del sindaco Praticò

Aggiornato il: mar 6

Ordini, disposizioni e raccomandazioni nell'ordinanza firmata dal sindaco Antonio Praticò, in collaborazione con il delegato alla Sanità, Pasquale Fortunato


PRAIA A MARE – 2 mar. 20 – Cinque pagine. Un'ordinanza fiume quella del sindaco di Praia a Mare, Antonio Praticò, in collaborazione con il consigliere delegato alla sanità, dotto. Pasquale Fortunato, rivolta ai cittadini praiesi. Nel documento “si ordina”, si “dispone” e si “Raccomanda”.

CHIUSURA SCUOLE DAL 5 MARZO PER SANIFICAZIONE

Il sindaco Praticò ordina: “ai dirigenti scolastici del Comune di Praia a Mare che dal giorno 05/03/2020 al 07/03/2020 compreso, con ripresa delle attività scolastiche il giorno 09/03/2020, la chiusura di tutte le scuole pubbliche e private, di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido, insistenti sul territorio del Comune di Praia a Mare, al fine di avviare una capillare attività di igienizzazione straordinaria di tutti gli ambienti scolastici da parte del Comune di Praia a Mare.

NORME PER I TITOLARI DI ESERCIZI PUBBLICI

Ai titolari e gestori dei pubblici esercizi, alberghi, bed & breakfast, ristoranti, pizzerie, pub,

esercizi di media e grande distribuzione; attività commerciali in sede fissa; uffici pubblici e

privati se aperti al pubblico; impianti sportivi al coperto e palestre; attività artigianali,

alimentari e non; luoghi di pubblico spettacolo e intrattenimento; luoghi ed edifici di culto;

spazi comuni di alberghi, strutture ricettive e locali destinati a locazioni brevi; luoghi aperti al

pubblico, compresi musei e stazioni, e comunque di ogni altro luogo non aperto al pubblico, a

qualsiasi titolo adibito ad assembramento di persone, quando segue: effettuare, entro 10 giorni dalla presente ordinanza, interventi di pulizia straordinaria e disinfezione delle superfici e degli ambienti con i prodotti chimici di cui al punto 6 del decalogo pubblicato dall'Istituto Superiore della Sanità nel febbraio 2020; e esporre all'esterno del locale in modo visibile all'utenza e agli organi preposti al

controllo idonea attestazione dell'avvenuto intervento di disinfezione oppure certificazione della ditta incaricata; assicurare, all'esito dell'avvenuta attività straordinaria di disinfezione, un'attività di

pulizia ordinaria conforme alle direttive ministeriali, garantendo una frequente

aerazione dei locali; posizionare appositi dispensatori di disinfettante o antisettico per le mani;

e esporre in modo visibile il citato decalogo dell'Istituto Superiore della Sanità.

TRASPORTI

alle società di trasporto pubblico locale e di trasporto pubblico non di linea i cui automezzi

transitano sul territorio cittadino, di provvedere ad: assicurare idonee misure di prevenzione a tutela dei dipendenti e dell'utenza, effettuando. la pulizia e la disinfezione dei vagoni e degli abitacoli dei treni e degli autobus; e esporre in modo visibile all'utenza idonea certificazione dell'avvenuto intervento di disinfezione;e esporre in modo visibile il citato decalogo dell'Istituto Superiore della Sanità.

La sospensione sino al 08/03/2020 delle manifestazioni organizzate di carattere non ordinario

nonché di eventi in luogo pubblico o privato, di carattere culturale e ludico, anche se svolti in

luoghi chiusi ma aperti al pubblico.

Assicurare idonee misure di prevenzione nei pubblici esercizi, alberghi, bed & breakfast,

ristoranti, pizzerie, pub, nonché negli esercizi di media-grande distribuzioni, nelle attività

commerciali di sede fissa ed itinerante, nelle attività artigianali, alimentari e non, alfine

garantire l’igiene del personale a tutela della collettività, inerente:

LA PERSONA:

tenere capelli, barba e baffi in ordine; parlare distanziati dagli alimenti ed evitare starnuti e colpi di tosse su di essi;

in caso di ferite sulle mani, disinfettarle e proteggerle con bende monouso e cerotti

impermeabili, utilizzando guanti monouso per ricoprirle;

non umettare le dita con la saliva per prendere oggetti leggeri come tovaglioli, ecc.

LA DIVISA:

indossare un copricapo di colore bianco e adatto a contenere la capigliatura;

camicia o tute di colore chiaro, se è necessario portare un grembiule lavabile o indossare il

camice lo stesso deve coprire le maniche dei vestiti; indossare stivali/Calzature lavabili;

cambiarsi prima e dopo il lavoro.

REGOLE DI COMPORTAMENTO:

l’Operatore deve iniziare il lavoro con abbigliamento ineccepibili. Cambiarsi prima e dopo il lavoro; il cambio della divisa deve avvenire regolarmente.

LAVARSI LE MANI.

All’inizio del lavoro; e nel passaggio di un’operazione all'altra; e dopo le pulizie di locali e attrezzature; dopo aver maneggiato rifiuti, imballaggi e cose sporche: e dopo aver toccato il fazzoletto; dopo aver tossito e starnutito.

SPOGLIATOI

ogni lavoratore deve avere a disposizione due armadi (o un doppio armadietto) in materiale

lavabile o disinfettabile, dove posare rispettivamente gli abiti civili o gli abiti da lavoro;

le divise sporche vanno riposte in contenitori appositi, e non possono essere depositate

nell’armadietto.

IGIENE DEI LOCALI E DELLE ATTREZZATURE:

e l'Ordine generale dei locali e della attrezzature è di fondamentale importanza per il

mantenimento delle adeguate condizioni di igiene e rappresenta un prima valutazione “a

vista” della corretta applicazione delle procedure previste dall’HACCP.

DISPOSIZIONI

I trasgressori dell'ordinanza saranno puniti mediante l'applicazione della sanzione

pecuniaria prevista dall'art. 7bis comma Ibis del T.U.E.L. 267/2000 e sull’applicazione della

sanzione inerente alla Legge sull’Igiene pubblica.

RACCOMANDAZIONI

A tutti gli abitanti il rispetto delle buone prassi declinate dal Ministero della Salute nel citato

decalogo; a tutti coloro che negli ultimi 14 giorni abbiano transitato nelle aree oggetto di provvedimenti restrittivi da parte delle autorità sanitarie di comunicare tale circostanza agli organi competenti, mettendosi anche volontariamente in isolamento domiciliare per giorni 15;

Ai datori di lavoro di favorire, ove necessario, modalità flessibili di svolgimento della

prestazione lavorativa, nonché di evitare il sovraffollamento degli uffici aperti al pubblico dei

locali frequentati da personale esterno anche attraverso lo scaglionamento degli accessi e di

assicurare la frequente aerazione dei locali stessi.

3,500 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)