Piano spiaggia: la Provincia lo sospende a San Nicola Arcella

Aggiornato il: feb 19

Da rivedere le Aree demaniali limitrofe al "Sito di interesse comunitario”


SAN NICOLA ARCELLA – 16 feb. 20 - La Provincia di Cosenza, settore pianificazione territoriale ha comunicato di aver avviato il procedimento di sospensione dell'efficacia del Piano comunale di spiaggia di San Nicola Arcella, approvato con decreto provinciale n.1 del 27 gennaio 2014. Il 2 maggio 2016, la provincia aveva invitato il comune a procedere alla verifica di assoggettabilità per il Piano spiaggia, presso il competente dipartimento ambiente della Regione Calabria, considerato che, si legge, “alcune concessioni demaniali ricadenti nel predetto Piano, sono limitrofe all'Area Sic, fondali Isola di Dino Capo Scalea, per come evidenziato nella nota dell’associazione Italia Nostra del 02 marzo 2016. A febbraio 2017, sempre Italia nostra aveva evidenziato ulteriori problematiche connesse con l’uso delle aree demaniali marittime oggetto del Piano comunale di spiaggia: errata rappresentazione dello stato dei luoghi; errato inserimento nel Pcs di area costiera inaccessibile; mancata assoggettabilità del Piano a Vas e Vinca; danni ambientali prodotti sui beni paesaggistici (dune) e necessità di intervenire con misure di salvaguardia e ripristino che richiedono una diversa collocazione dei lidi e dei parcheggi”. La provincia aveva invitato il Comune a relazionare in merito alla esatta rappresentazione cartografica dell’alveo del Torrente Saraceno per il tratto finale che rientra nell’ambito del Piano in oggetto. Poi uno scambio di documentazione sullo stato dei luoghi. Il Comune di San Nicola Arcella, lo scorso 22 gennaio, ha trasmesso le planimetrie, predisposte con strumentazione digitale, riproducenti la sovrapposizione

delle attività turistiche-ricreative assentite in concessione e il perimetro delle fasce di rispetto per

la presenza dunale nella località Marinella. Da qui la sospensione per “procedere alla verifica di assoggettabilità presso il competente Dipartimento ambiente della Regione Calabria, in considerazione che le aree disciplinate dal Piano di spiaggia, specchi d’acqua per la nautica, seppure non ricadenti nel Sic, sono poste a confine e pertanto possono avere incidenza significativa su tale sito protetto, nonché per le effettive condizioni ambientali rilevate”. La provincia ritiene che occorre procedere all’integrazione delle considerazioni ambientali in contrasto con il Piano (foce torrente Saracena), in particolare la valutazione di un diverso posizionamento delle relative strutture in modo da salvaguardare gli ecosistemi dunali costieri esistenti e preservare le caratteristiche sabbiose dei terreni con la conservazione integrale della fascia predunale e dunale, per come prescritto dalla legge, procedendo all’elaborazione e all’approvazione di una variante del Pcs con relativa verifica di assoggettabilità”.

1,457 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)