"Per Scalea" con candidato Paravati: vuole dare più decoro alla città e favorire il dialogo

“Una dichiarazione d'amore che non ha età, che non ha confini temporali, ma che nella sua semplicità vuole esprimere la certezza di un impegno, simboleggiato nel simbolo della lista”.


SCALEA – La lista “Per Scalea” in piazza Caloprese, nel centro della città, per la presentazione ufficiale. Circa trenta minuti per rendere note le linee programmatiche, ma anche per cominciare a chiarire e rispondere alle prime critiche lanciate da altri palchi.

“La lista Per Scalea – è stato detto durante la presentazione, nasce per dare più decoro alla città, per favorire il dialogo e la partecipazione. Nel programma: proposte concrete e attuali”. In piazza Caloprese anche la presentazione dei singoli candidati della lista “Per Scalea”. Anche questa presentazione si è svolta nel pieno rispetto delle regole anti covid. Nonostante tutto, nelle piazze si comincia a respirare il clima pre elettorale, quello fatto di appartenenze senza veli e quello di vicinanze “non dichiarate”. Angelo Paravati, candidato a sindaco di “Per Scalea” non è nuovo all'attività politica. In apertura ha salutato la piazza gremita e la città che “aveva bisogno di ritrovare – ha detto – una politica diversa, fatta di nostalgia, di momenti di confronto, “parlata” nelle piazze, senza gridare e senza inseguire fantasmi, con lo sguardo rivolto ai programmi ad un'altra città”. Ma come è noto, la campagna elettorale si svolge anche e soprattutto con i contatti, un ascolto diretto dei cittadini. Cosa che i candidati delle tre liste stanno certamente facendo.



Il candidato a sindaco Angelo Paravati nel corso del suo intervento ha voluto lanciare un “doveroso saluto” agli amici di Buonvicino che “in questo momento stanno affrontando una battaglia difficile quella che deve fare i conti con la paura”. Paravati ha poi spiegato perchè la scelta del nome “Per Scalea”: “Una dichiarazione d'amore – ha detto che non ha età, che non ha confini temporali, ma che nella sua semplicità vuole esprimere la certezza di un impegno, simboleggiato nel simbolo della lista”. Paravati ha parlato del programma che non “può essere un libro dei sogni. Abbiamo pensato ad un programma della gente che parta da Scalea città di mare, città turistica”. Nessuna promessa, ha sottolineato Paravati: “Impegno e risoluzione dei problemi nella legalità. Bisogna aprire una strada diversa. Il paese ha bisogno di pace, di partecipazione con le consulte e i comitati di quartiere”.

312 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)