• miocomune.tv

Mercato di Praia a Mare "off limits”: l'opposizione attacca la maggioranza

Aggiornato il: 10 dic 2019

Una vicenda definita "vergognosa” da Noi per Praia


PRAIA A MARE – 7 dic. 19 - La vicenda dei venditori ambulanti messi alla porta nell'area del mercato è vergognosa. Lo sostiene il gruppo di opposizione “Noi per Praia” con in testa Norina Scorza. I consiglieri rivelano: “Siamo rimasti attoniti e sbigottiti nell’assistere ad uno spettacolo indecente. Un’azione vergognosa nei confronti di alcuni ambulanti che si sono visti negare la possibilità di accesso all’area mercatale sita in località Fiuzzi. Una vera e propria guerra che è già approdata nelle aule del Giudice di Pace di Scalea e del Prefetto di Cosenza, un vero e proprio braccio di ferro che va avanti da anni e che, grazie alla testardaggine del nostro sindaco, sembra non volersi risolvere”.

Come è noto, il braccio di ferro nella mattinata di giovedì si è tradotto in un'operazione di polizia locale che ha di fatto impedito l'accesso a chi non era in regola con i pagamenti. Per l'opposizione si tratta di “Un episodio assurdo e quasi paradossale, che vede l’amministrazione comunale chiedere un aumento della tassa Cosap per il pagamento dell’occupazione del suolo pubblico. Sindaco e Polizia municipale si sono presentati davanti l’area mercatale impedendo, quindi, la normale attività lavorativa. Una vicenda che ci ha visto impegnati con una prima interrogazione a risposta scritta, nella quale abbiamo reclamato, in maniera esplicita, per quale motivo il sindaco sia venuto meno agli accordi presi con il Prefetto e per quale motivo egli stesso non abbia voluto soprassedere, vista la pendenza del ricorso e il fatto che gli stessi ambulanti avrebbero potuto corrispondere il canone anche in un’unica soluzione. Senza considerare il fatto che l’amministrazione comunale, piuttosto di chiedere un aumento della suddetta tassa, avrebbe dovuto adibire già da tempo i bagni chimici. È altresì vero che gli ambulanti, utilizzerebbero lo spazio mercatale solo un giorno a settimana, invece di dover pagare una occupazione permanente”. Per l'opposizione si tratta di una situazione inverosimile anche perché l'amministrazione sarebbe stata “incurante degli impegni precedentemente assunti in Prefettura, ha ritenuto opportuno interdire le aree preposte per il mercato settimanale rimanendo insensibile davanti a padri di famiglia che si sono visti negare la possibilità di poter lavorare onestamente. Abbiamo altresì chiesto al nostro sindaco, se ha intenzione di continuare su questa strada oppure, con spirito natalizio come è giusto che sia, possa permettere a queste persone di continuare a fare il proprio lavoro, senza inutili polemiche”.

AMBULANTI SUL PIEDE DI GUERRA (Leggi)

0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)