Mascherine sequestrate: il giudice dispone la consegna agli ospedali di Catanzaro e Lamezia Terme

Aggiornato il: apr 4

CATANZARO – 20 mar. 20 – Saranno consegnate all’azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro ed al presidio ospedaliero unico di Lamezia Terme le 900 mascherine sequestrate dalla Guardia di finanza nei giorni scorsi. Come si ricorderà, le fiamme gialle del gruppo di Lamezia Terme avevano sottoposto a sequestro 905 mascherine commercializzate al pubblico a 15 e 11 euro, a seconda della tipologia, con un ricarico finale pari al 2142% del prezzo di mercato, procedendo, altresì, alla denuncia di due imprenditori.

La Procura della Repubblica di Lamezia Terme ha ora chiesto ed ottenuto, dal giudice per le indagini preliminari, il sequestro preventivo e l’autorizzazione alla vendita coattiva immediata dei dispositivi di protezione individuale che, stante l’emergenza sanitaria in corso, assurgono a beni di prima necessità, deperibili nelle more della definizione del procedimento.

Le fiamme gialle, così, nella giornata di ieri, hanno dato esecuzione al decreto di vendita coattiva immediata emesso dal procuratore della Repubblica di Lamezia Terme, Salvatore Curcio, e dal sost. proc. Emanuela Costa, che ha disposto la vendita a valore di mercato di 654 mascherine a favore dell’azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro e le restanti 246 del presidio ospedaliero unico di Lamezia Terme.

391 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)