Maierà, sulle piazzole di rifiuti sequestrate, le precisazioni dell'amministrazione

La denuncia, nel giorno previsto per la rimozione del materiale accumulato momentaneamente

MAIERA' – 3 lug. 20 - L'amministrazione comunale chiarisce i fatti relativi ad un sequestro di aree con la presenza di rifiuti. Il comune di Maierà, ha stipulato contratto che regola la raccolta dei rifiuti su tutto il territorio comunale con la M.I.A. Multiservizi Srl con sede in Rende. In tale contratto è prevista, oltre alla raccolta dei rifiuti ordinari, anche quella speciale afferente tutti quei rifiuti che si definiscono ingombranti. “La ditta, disattendendo il contratto – si legge nella nota - non ha provveduto alla raccolta per un lasso di tempo piuttosto lungo, circa un anno e mezzo. L’ultima scadenza utile per effettuare tale raccolta di ingombranti era stata concordata con il Rup del comune per il 4 giugno scorso ma, come al solito non è stata effettuata. L’amministrazione, quindi, constatato il perpetuarsi del disservizio (disservizio che oltre alla mancata raccolta degli ingombranti, si arricchisce anche del mancato ritiro della spazzatura ordinaria per lunghi periodi in special modo in zone poco accessibili) e considerata l’esigenza da parte di numerosi cittadini di smaltire gli ingombranti, considerato altresì che diverse micro aree del territorio iniziavano ad essere adibite a “discariche abusive”, ha contattato una ditta disponibile a bonificare il territorio e in seguito con ordinanza sindacale la autorizzava a tanto. Si è proceduto, con l’ausilio dell’ufficio tecnico, ad individuare due macro aree di raccolta, e non di discariche come artificiosamente dichiarato dalla minoranza. Attraverso l’ordinanza si è altresì prevista la possibilità, da parte dei singoli cittadini, in possesso di ingombranti da smaltire, di poterli depositare nei punti di raccolta individuati, nei giorni dal 15 al 17 giugno.



Tale informazione è stata divulgata alla cittadinanza tramite avvisi affissi in vari punti del paese (peccato che la minoranza non li abbia notati). Giovedì 18 giugno 2020, data in cui si sarebbe dovuto provvedere alla loro rimozione, nel momento in cui la ditta interpellata, con i suoi mezzi, procedeva alla rimozione dei punti di raccolta, sopraggiungeva, in seguito a denuncia, la guardia di finanza, sequestrando le aree con all’interno rifiuti che, con l’approssimarsi della stagione estiva non sono certo uno spettacolo bello da vedere, ma soprattutto potrebbero creare un grave danno ambientale, in quanto nei pressi delle aree sequestrate sono presenti corsi d’acqua utilizzati principalmente per l’agricoltura. L’amministrazione comunale di Maierà invita l’opposizione a discutere tutte le problematiche in consiglio comunale”.

451 visualizzazioni0 commenti
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)