Ladri di galline fermati dopo un inseguimento e denunciati anche per violazione al decreto

CORIGLIANO ROSSANO – 7 apr. 20 – Ancora non era accaduto di dover sanzionare qualcuno per aver violato le restrizioni alla circolazione imposte dalla normativa vigente in quanto aveva rubato delle galline, ma l’assurda situazione è accaduta ieri notte, quando i carabinieri della compagnia di Corigliano Calabro, dopo aver avuto una segnalazione di furto di alcune galline da un’azienda agricola, hanno fermato ed identificato i responsabili.

I militari della Stazione di Corigliano Centro durante un servizio di perlustrazione del territorio hanno ricevuto la segnalazione di un furto di galline, avvenuto un terreno agricolo della frazione di Piana Caruso. Ottenute le indicazioni del veicolo utilizzato dai malviventi, i carabinieri si sono messi alla ricerca. E' stata una pattuglia ad incrociare l’autovettura, che non si è fermata all’alt imposto dai carabinieri. Via all'inseguimento per le vie cittadine del centro storico. I fuggitivi arrivati in una zona di campagna, hanno abbandonato il veicolo e si sono dileguati fra la fitta ed oscura vegetazione. Ma i militari avevano già riconosciuto i responsabili, che poco dopo sono stati rintracciati nelle rispettive abitazioni ed identificati. Si tratta di: A.G. 45enne del posto con diversi precedenti anche specifici e attualmente sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali con obbligo di dimora presso l’abitazione nelle ore notturne e di A.C., 35 enne del posto con diversi precedenti giudiziari.

Nell’immediatezza, inoltre, i militari hanno effettuato un'accurata perquisizione all’interno dell’autovettura rinvenendo le 21 galline rubate, oltre a due passamontagna, utilizzati verosimilmente per il colpo. I copricapo e l’autovettura abbandonata sono stati sottoposti a sequestro penale, mentre la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. I due oltre che di furto aggravato in concorso, dovranno anche rispondere delle violazioni alle disposizioni imposte in tema di contenimento del Covid-19 e solo il 45enne veniva anche deferito all’autorità giudiziaria per l’inosservanza delle prescrizioni imposte dalla misura a cui era sottoposto.

686 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)