La strada che non c'è: tavolo tecnico con Barbuto (M5S)

Serrastretta, l'opera iniziata e mai completata negli anni '80 che provoca l'isolamento dei comuni del catanzarese


SERRASTRETTA – 12 feb. 20 – La “strada che non c'è”, così è stata definita l'opera iniziata negli anni '80 nel catanzarese e mai completata. Una mancata realizzazione di un'infrastruttura che è anche alla base dello spopolamento dei comuni dell'entroterra. Nella giornata di lunedì, Elisabetta Barbuto, M5S, deputata della commissione trasporti, con il vice ministro ai trasporti Giancarlo Cancelleri, i sindaci dell'area interessata, i rappresentanti del comitato, e i rappresentanti di Anas Calabria hanno tenuto un tavolo tecnico di confronto con il territorio, iniziato un mese fa a Catanzaro presso la sede Anas, per definire la problematica della "strada che non c'è", individuare soluzioni concrete e non condannare bellissimi paesi e tante comunità fra i quali Tiriolo e la stessa Serrastretta al più completo isolamento e allo spopolamento.

“Triste storia, tutta italiana – ha commentato Elisabetta Barbuto - di un'opera iniziata negli anni ‘80 e mai portata a compimento. Ed i fondi già stanziati? Spariti per altre destinazioni... Ci siamo aggiornati a marzo, prima data utile dopo la riflessione dei sindaci decisi a fare sintesi per risolvere l'annosa questione”.

50 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)