Isola di Dino: demolizione dei manufatti "in rovina”

Aggiornato il: mar 2

Praia a Mare, ordinanza del sindaco Praticò. Chiesta una nuova messa in sicurezza per motivi di incolumità


PRAIA A MARE – 21 feb. 20 - Il sindaco Antonio Praticò ha firmato un'ordinanza contingibile e urgente riguardante l'intera area dell'isola di Dino. Come è noto, l'isola è stata oggetto di una recente interrogazione dell'europarlamentare Laura Ferrara del movimento Cinque stelle. Il sindaco Praticò ordina: alla società individuata di provvedere, previa presentazione di apposito piano di intervento al responsabile dell’area tecnica urbanistica di Praia a Mare, Andrea Avenà, ad una serie di adempimenti.

“Entro e non oltre giorni 15 dalla notifica dell'ordinanza, per motivi di incolumità pubblica – si ordina di - garantire nuovamente la messa in sicurezza dell'area, inibendo l’accesso ai non addetti ai lavori, mediante ripristino della delimitazione dell’area con apporto di barriere metalliche o di legno, volta a non consentire l’accesso ai manufatti e alle aree di proprietà della società omissis, ubicate sulla parte bassa dell'Isola di Dino. Entro e non oltre giorni 30 – bisognerà provvedere - alla demolizione dei manufatti, che minacciano rovina, di proprietà della Società omissis ubicati sulla parte bassa dell’Isola di Dino. Entro e non oltre 60 giorni: alla rimozione, nelle modalità e termini di legge, dei rifiuti e dei detriti presenti, previa effettuazione delle analisi sui materiali, avvalendosi di ditta specializzata e presentando apposito piano di lavoro ed, eventualmente, di bonifica, nonché, al termine, relazione tecnica dell’intervento effettuato, producendo copia dei formulari dei rifiuti smaltiti (quarta copia), relazione con allegati da produrre a questo Ente entro giorni 15 dalla rimozione dei rifiuti. Il responsabile dell’area urbanistica del comune di Praia a Mare ing. Andrea Avenà è incaricato di verificare l'esecuzione dell'ordinanza e le relative modalità, avvalendosi della Polizia Locale”. Il sindaco ricorda pure che l'Ente, nel corso degli anni, ha effettuato ripetuti accertamenti sull'Isola Dino, classificabili in tre “aree” e, precisamente, parte alta, molo/pontile d'attracco, parte bassa con l'attuale proprietario.

482 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)