• miocomune.tv

I sindaci del Tirreno chiedono alla Santelli di ignorare la circolare del Ministero

TIRRENO – 1 apr. 20 – Con una nota i sindaci del Tirreno cosentino intervengono sulla circolare del ministero dell’Interno che, come è noto prevede la possibilità per i genitori di fare brevi passeggiate con i figli. I sindaci del Tirreno cosentino chiedono alla Presidente Santelli di mantenere le norme a tutela dei cittadini. Il testo: “Come sindaci del Tirreno cosentino ci rivolgiamo alla Presidente della Giunta Regionale Jole Santelli, allarmati per gli effetti della circolare diffusa dal Ministero dell’Interno, che rischia di vanificare lo sforzo immane che i sindaci stanno compiendo per fronteggiare l’avanzata del virus, proprio nel momento in cui, come confermato da autorevoli virologi, si potrebbe toccare il picco dei contagi nelle regioni meridionali. Chiediamo alla Presidente Santelli, cui va il nostro plauso per lo straordinario lavoro che sta svolgendo, di confermare, così come si accingono a fare altri Governatori del sud, le norme a tutela dei cittadini evitando che si possano creare smagliature o crepe nel livello di attenzione alla diffusione dell’epidemia. D’altro canto proprio in queste ore, il Ministro della Salute Speranza nel corso dell’informativa in Senato, confermando tutte le misure restrittive anti Coronavirus fino al 13 aprile, ha sottolineato come non si debba “cedere ai facili ottimismi” e che “non dobbiamo commettere errori adesso e confondere i primi segnali positivi come un segnale di cessato allarme. C’è il rischio di compromettere i sacrifici che stiamo facendo”. Come Sindaci, ringraziamo i cittadini delle nostre comunità per il senso civico e lo spirito di condivisione che stanno dimostrando in questi difficili frangenti, ma comprendiamo che le conseguenze sociali della circolare del Ministero dell’Interno potrebbero essere devastanti proprio nel momento decisivo della difficile partita che si sta giocando. Ribadiamo, al contempo, la necessità di richiedere l’arrivo di dispositivi di protezione, mascherine innanzitutto, di fronte alla cui richiesta da parte dei cittadini, i sindaci non riescono a far fronte. Vogliamo dal Governo attenzione per nostri territori e strumenti per affrontare l’emergenza, e non norme che vanno nella direzione contraria alla sicurezza, e siamo certi che la Presidente Santelli condividerà e sosterrà questo nostra accorata istanza”.

La lettera è firmata da: Il Sindaco di Diamante, Sen. Ernesto Magorno; Il Sindaco di Acquappesa, Francesco Tripicchio; Il Sindaco di Santa Domenica Talao, Alfredo Giuseppe Lucchesi; Il Sindaco di Grisolia, Antonio Longo; Il Sindaco di Verbicaro, Francesco Silvestri; Il Sindaco di Papasidero, Fiorenzo Conte; Il Sindaco di San Nicola Arcella, Barbara Mele; Il Sindaco di Sangineto, Michele Guardia; Il Sindaco di Bonifati, Francesco Grosso; Il Sindaco di Praia a Mare, Antonio Praticò; Il Sindaco di Guardia Piemontese, Vincenzo Rocchetti; Il Sindaco di Tortora, Pasquale Lamboglia; Il Sindaco di Maierà, Giacomo De Marco; Il Sindaco di Paola, Enzo Perrotta; Il Sindaco di Falconara Albanese, Ercole Conti; Il Sindaco di Cetraro, Angelo Aita; Il Sindaco di Fuscaldo, Gianfranco Ramundo; Il Sindaco di Fiumefreddo Bruzio, Fortunato Rosario Barone; Il Sindaco di Belvedere Marittimo, Vincenzo Cascini, Orsomarso, Antonio De Caprio.

0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)