• miocomune.tv

"Ghost work”, solidarietà del sindacato al dottor Filice

Scrive Cosmo De Matteis del Sindacato medici italiani: la sospensione dal servizio, "un provvedimento ingiusto”


SCALEA – 17 gen. 20 - “Incredulità e sdegno sono le prime parole che ci vengono in mente alla notizia del procedimento nei confronti del nostro presidente regionale Dr. Paolo Filice”. E' quanto scrive Cosmo De Matteis segretario nazionale emerito del sindacato nazionale dei medici (Smi). Il riferimento è alla sospensione attuata in concomitanza con l'operazione denominata “Ghost work” che, come è noto, ha riguardato il sindaco di Scalea Gennaro Licursi, in qualità di dipendente dell'Azienda sanitaria provinciale. Cosmo De Matteis, in riferimento al provvedimento di sospensione di Filice, scrive: “Reputiamo sia un atto ingiusto sospendere per sei mesi dal servizio un collega che ha sempre dimostrato disponibilità, competenza, professionalità, e adesione agli obiettivi e alle politiche aziendali. Questa appare come una vera e propria pena preventiva da scontare ancor prima che un giudice si pronunci sulla sua responsabilità. Nella sua attività di presidente regionale Smi, abbiamo avuto modo di apprezzare la sua infinita pazienza, pacatezza e disponibilità nell'’aiutare a risolvere i problemi della sanità calabrese, oltre al fatto che traspariva sempre la dedizione assoluta verso il suo lavoro, sommando come valore aggiunto la sua umanità. Riteniamo che il provvedimento rivoltogli sia grave, soprattutto in quanto emerge chiaramente che l'intento era di colpire qualcun altro. Auspichiamo pertanto – scrive Cosmo De Matteis - che il provvedimento preso sia rivisto al più presto e con la massima priorità.

All’'Azienda sanitaria di Cosenza chiediamo invece di dimostrare che ha davvero a cuore il suo dipendente, con i fatti e non solo con le parole, anteponendo la valorizzazione di un lavoratore con enormi qualità professionali ed umane a rigidi sistemi punitivi. Esprimiamo la nostra totale solidarietà al Dr. Paolo Filice vittima di una sanzione ingiusta e riprovevole, nonostante il percorso ventennale di dedizione e massima disponibilità dato alla nostra Azienda come dimostrano i tanti incarichi svolti presso quest'ultima a titolo pienamente gratuito e con il solo scopo di perseguire un obiettivo comune che é quello di tutelare la salute dei cittadini calabresi che, tramite questo genere di provvedimenti, viene indirettamente e ripetutamente sempre meno salvaguardata.

0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)