• miocomune.tv

Diamante, il consigliere Cauteruccio: «Minoranza sempre in campagna elettorale»

La risposta al gruppo di opposizione sulla vicenda dell'indagine in corso con 87 persone coinvolte

DIAMANTE – 5 mar. 20 - La richiesta di dimissioni dell'assessore Amoroso, ha generato una serie di reazioni, soprattutto fra i componenti della maggioranza che si sono chiusi a pigna, difendendo prima ancora che la carica politica, la persona. Il consigliere di maggioranza Antonio Cauteruccio, attacca l'opposizione, sottolineando il fatto che mantenga una “permanente campagna elettorale”. “Dalla data di insediamento del nuovo consiglio – scrive Cauteruccio - non è stata ancora in grado di produrre nemmeno uno straccio di interrogazione, una mozione di proposta o un qualsivoglia testo deliberativo utile al paese e al lavoro della maggioranza. Sappiamo tutti che la minoranza è rimasta impantanata nel proprio personalissimo e inutile clima di campagna elettorale permanente con cui prova a dimenticare la cocente sconfitta di luglio. Sappiamo anche che, con questo tipo di atteggiamento e con questi bassissimi standard di lavoro, a questo tipo di minoranza non rimane che provare a strumentalizzare tutto ciò che rimane ma mai avremmo pensato che si sarebbe arrivati a strumentalizzare una semplice proroga di indagini preliminari prendendo tra l'altro fischi per fiaschi sulle ipotesi di reato che successivamente altri organismi, non certo la minoranza, potrebbero contestare”. Cauteruccio critica le dichiarazioni rilasciate pubblicamente dal gruppo di opposizione sottolineando, per esempio, che: “Un garantista sincero non chiede le dimissioni o la rimozione di un assessore che riceve un avviso di proroga delle indagini preliminari, attende il terzo grado di giudizio e la condanna. I fatti del passato non sono fango, sono fatti che per esempio il sottoscritto, da consigliere comunale d'opposizione trattò con garantismo vero e non di facciata, al cospetto di reati contestati ben più gravi, e lo stesso in un altro momento fece l'attuale sindaco con un suo assessore. Il 90 % dei problemi attuali con cui si confronta quotidianamente l'amministrazione proviene dai 5 anni di sfacelo precedenti. L'attuale minoranza che annovera tra le proprie fila autorevolissimi esponenti di quello sfacelo dovrebbe fare ammenda e dare una mano producendo atti e fatti utili alla causa, io serenamente taccio perché ritengo che la politica è passione e non rissa da saloon ma alcune uscite mi sembrano alquanto improvvide e poco credibili, specie quando si chiede di rimuovere una persona onesta dal suo ruolo. E' evidente come anche un avviso di proroga di indagini preliminari potrebbe non avere risvolti di carattere penale, se si è garantisti dunque si attende quantomeno la chiusura delle indagini preliminari per dare fiato alla bocca e una condanna per chiedere delle dimissioni”.



0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)