Diamante, il comune non dovrà pagare un milione e 600mila euro all'agenzia del demanio

Il consiglio di Stato ribalta la sentenza del Tar Calabria e accoglie la tesi dell'avvocato Oreste Morcavallo. Soddisfatto il sindaco Magorno



DIAMANTE – 21 dic. 21 – Il comune di Diamante non dovrà pagare 1.600.000 mila euro, più interessi all'agenzia del Demanio. Il Consiglio di Stato, Sezione Sesta, (Presidente De Felice, Estensore D'Alessandri) oggi ha accolto integralmente le tesi difensive dell'avvocato Oreste Morcavallo nell'interesse del Comune di Diamante, ed ha riformato la sentenza del Tar Calabria. Ha annullato i provvedimenti dell'Agenzia del demanio che aveva intimato al Comune il pagamento di notevole indennizzo.



Il Comune di Diamante occupa sin dal 1988 varie aree di suolo demaniale, in particolare il campo sportivo di Cirella, strada e verde pubblico ed il lungomare di Diamante e strade sottostanti.

Il 5 aprile 2004 il Comune ha adottato quattro concessioni del demanio in proprio favore .

L'Agenzia ha contestato tali atti concessori, ritenendoli illegittimi e aveva richiesto al Comune il pagamento di 1.600.000 euro, oltre interessi, a titolo di indennizzo per occupazione senza titolo.

Il Comune in persona del sindaco sen. Magorno, ha contestato fortemente tale provvedimento, conferendo incarico all'avv. Morcavallo per produrre ricorso al Tar Calabria competente.


Il Tar con sentenza del 20.12.2014 aveva respinto il ricorso, ritenendo legittimi i provvedimenti dell'Agenzia del Demanio.

Avverso la sentenza, il Comune ha poi proposto ricorso in appello al Consiglio di Stato.

Ora con la decisione depositata oggi, il Consiglio di Stato ha riformato la sentenza del Tar accogliendo l'appello del Comune ed annullando i provvedimenti dell'Agenzia del Demanio, ritenendo legittimo l'operato del Comune.

"Sono particolarmente soddisfatto - ha commentato l'avvocato Oreste Morcavallo - non solo per gli effetti della sentenza che eviterà l'esborso di una considerevole somma, ma anche per gli innovativi principi espressi dal Consiglio di Stato in tema di concessioni demaniali".

“La sentenza di oggi – afferma il sindaco, il Sen. Ernesto Magorno – rende giustizia di una lunga e complessa vicenda nella quale con tenacia abbiamo sempre e convintamente affermato la legittimità del nostro operato. Rivolgo la mia gratitudine all’AV. Oreste Morcavallo e agli uffici comunali che si sono alacremente adoperati per l’ottenimento di questo importante risultato.”



266 visualizzazioni0 commenti