Diamante, Botte e spari. Solidarietà ed il duro intervento di Vetere, sindaco di S. Maria del Cedro

«Forse è meglio consegnare la fascia»


SANTA MARIA DEL CEDRO - 15 ago. 20 - La solidarietà ed il commento del sindaco di Santa Maria del. Cedro, Ugo Vetere: “Per alcuni il problema sono i sindaci. Non i delinquenti che importiamo. Non è consentito questo immobilismo da parte delle istituzioni sovracomunali e del prefetto. Facile scaricare tutto su di noi. Cari colleghi datevi da fare. La circostanza che un evento si verifichi fuori dal vostro paese non vi esime dal chiedere rispetto per la gente del Tirreno e per gli ospiti onesti. Alzate la testa. Vicinanza alla comunità di Diamante, al sindaco e a tutti gli amministratori. Una delle città più belle, non solo in Calabria, è un patrimonio da preservare. La politica regionale e nazionale prenda atto di cosa si verifica da anni sul Tirreno. La smetta di fare selfie e mettersi in tasca lo stipendio senza fare nulla per le nostre comunità. Il turismo non si fa solo con i numeri. Con le feste di piazza. Al primo posto legalità e sicurezza. Non si possono subire minacce da questa gentaglia che neanche riconosce l'istituzione che rappresenta un sindaco. Forse è meglio consegnare la fascia. Consegnare i paesi ai mafiosi. Ai ladri. Ai delinquenti. Forse tanto è ciò che si vuole. È una vergogna".

1,822 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)