• miocomune.tv

Cosenza: rischio dell'aumento dei prezzi sui beni di prima necessità. Interviene Enrico Morcavallo

COSENZA - 7 apr. 20 - La situazione di emergenza del momento potrebbe indurre i "furbetti” ad aumentare i prezzi, anche dei beni di prima necessità. Enrico Morcavallo, capogruppo di "Grande Cosenza” in una nota invita a vigilare su tale possibilità.

“Lo scenario generato da questa pandemia è complesso e soprattutto sempre in rapido cambiamento. Tutto il paese e tutti noi stiamo vivendo un momento davvero molto difficile eppure devo dire che sono spaventato da certe manifestazioni di vero sciacallaggio. Sappiamo - scrive Enrico Morcavallo - che ci sono timidi spiragli per una soluzione ma il percorso è ancora lungo. Proprio per questo dobbiamo essere uniti e vigili contro chi vuole approfittare delle difficoltà economiche delle famiglie.

Provo disgusto nel leggere i dati che vengono dalle associazioni dei consumatori, baluardo in difesa dei cittadini, che ci segnalano come su tutto il territorio italiano avvengano rincari ingiustificati per le merci negli esercizi commerciali”.

Altroconsumo ipotizza un aumento degli acquisti di circa il 18% nella spesa degli italiani, con rincari di oltre il 100% per farine e miscele, mentre dell’88% per alcol, ammoniaca e simili. Anche la frutta e la verdura sono più che raddoppiate in alcune località su tutto il territorio.

“Sono beni di prima necessità! - aggiunge Enrico Morcavallo - Questi fenomeni ricordano la borsa nera in tempo guerra e scenari che speravamo relegati solo ai film e ai libri. Intollerabile!

Anche la presidente del Senato Elisabetta Casellati ha preso subito posizione nei giorni scorsi ricordando come anche le mascherine ed i kit sanitari di protezione sono sottoposti a rincari inaccettabili e vergognosi. In questo modo si vanificano anche gli sforzi del governo elencati nel decreto Cura-Italia.

Tutte le autorità e le istituzioni a qualunque livello, anche locale, devono fermare questi comportamenti di natura speculativa che mirano solamente ad approfittare di tutte le persone e specialmente delle fasce più deboli. Si tratta di un fenomeno da stroncare immediatamente con ogni sforzo possibile perché lede la solidarietà in questo momento così delicato. Stiamo percorrendo una strada difficile e non possiamo permettere che certi personaggi ripropongono comportamenti oltraggiosi contro la collettività. La salute pubblica passa anche da qui”.



0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)