• miocomune.tv

Coronavirus, Praia a Mare, il sindaco Praticò non blinda la città, ma controlla

Aggiornato il: mar 23

PRAIA A MARE – 20 mar. 20 - Il sindaco Antonio Praticò sceglie di non chiudere l'accesso al proprio paese, ma intensifica i controlli e le misure. E' quanto contenuto nell'ultima ordinanza nella quale si fa anche riferimento all'atto della governatrice calabrese, Jole Santelli. A meno che non ci siano problematiche conclamate di tipo sanitario, e al momento non ce ne sono, non è prevista dalla normativa la chiusura dei territori comunali. Nell'ordinanza del sindaco Praticò si prevede, però, che per tutto il perdurare dello stato di emergenza attualmente previsto, fino al 3 aprile, salvo proroga, per tutti i cittadini viene disposto che gli spostamenti da casa devono essere assolutamente autocertificati, come prevede la normativa, e sono limitati, salvo comprovate esigenze, ad una sola persona per volta della stessa famiglia ed ai soli casi indicati dal legislatore. Deve essere analiticamente indicato il motivo nell’autocertificazione e deve essere documentato. I cittadini possono uscire, uno per volta, per esigenze di approvvigionamento alimentare e devono recarsi presso gli esercizi più vicini alla via di residenza. Non si potrà uscire dal territorio comunale per effettuare acquisti di alcun genere, salvo l’impossibilità documentata a reperire i beni di primaria necessità sul territorio comunale. Per i prodotti farmaceutici, l’acquisto potrà avvenire presso la farmacia più vicina alla via di residenza. “Si consiglia – si legge nell'ordinanza - di limitare gli acquisti, per ogni famiglia, ad un solo giorno alla settimana. E’ consentito ai proprietari o a coloro che devono provvedervi, di accudire gli animali in luoghi diversi dalla propria residenza, ma devono indicare nell’autocertificazione gli orari di svolgimento ed il percorso più breve rispetto alla propria abitazione. Per l’acquisto degli altri beni di consumo valgono le disposizioni che prevedono

l'autocertificazione e documentazione che accertino la necessità dell’acquisto”. Per i casi di salute deve essere analiticamente indicato il motivo nell’autocertificazione con l’indicazione del recapito telefonico del medico curante da contattare al momento del controllo. Per il lavoro, bisognerà produrre l’autocertificazione indicando i contatti del datore di lavoro. L'ordinanza del sindaco Praticò prevede l'utilizzo obbligatorio delle protezioni individuali, mascherine e guanti, per ogni spostamento al di fuori della propria abitazione. Al fine di evitare ogni potenziale assembramento di persone, è stata ordinata anche la chiusura di tutti i parchi pubblici, delle aree verdi attrezzate, la passeggiata policromatica, nel meraviglioso lungomare, la passeggiata e la pista ciclabile del lungomare Sirimarco, sono vietati: il ciclismo, la corsa, e ogni attività ludico-sportiva. Sono consentite brevi passeggiate, massimo due persone, dotate di idonee mascherine, con il rispetto della distanza interpersonale di minimo un metro e comunque nel raggio di massimo 200 metri

rispetto al luogo di residenza.

0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)