Coronavirus, positiva l'infermiera di Belvedere che abita a Tortora. Emesse le ordinanze

Aggiornato il: mar 31

BELVEDERE – 30 mar. 20 - Un caso positivo di Covid 19 sull'alto Tirreno cosentino. Già nella giornata di domenica sono state avviate le prime iniziative per la sicurezza delle persone che potrebbero aver avuto contatto con l'infermiera. La situazione, al momento, è all'attenzione di almeno tre comuni dell'alto Tirreno cosentino: Belvedere Marittimo dove la donna, infermiera, lavora; Tortora, dove risiede e San Nicola Arcella dove risiede e lavora il fidanzato. Ma, da quanto si è appreso, l'infermiera si sarebbe isolata sin da quando ha mostrato i primi sintomi ed il compagno avrebbe smesso di frequentare il posto di lavoro già da più di venti giorni. Il caso dell'infermiera è stato confermato ufficialmente dalla Casa di cura Istituto Ninetta Rosano, Tirrenia Hospital di Belvedere Marittimo che ha anche diffuso le iniziali dell'infermiera. Il sindaco di Tortora, Pasquale Lamboglia, è intervenuto con una nota per rassicurare la popolazione. “In ogni caso – scrive fra l'altro - rassicuriamo tutti che, di concerto con le autorità sanitarie preposte, sono state messe in atto tutte le dovute precauzioni al fine di scongiurare ogni possibilità di contagio”. All'infermiera è stato effettuato il tampone, domenica, all'ospedale dell'Annunziata di Cosenza ed è risultato positivo. “Sono state attivate – si legge in una nota - tutte le procedure ritenute necessarie dall'Ufficio di igiene e prevenzione”. Il sindaco di Tortora scrive: “Si ritiene doveroso informare la cittadinanza che una signora residente nel nostro comune, sottoposta in data odierna al test diagnostico del tampone faringeo, è risultata positiva all’infezione da Covid-19. La signora in questione era attenzionata da domenica pomeriggio, da quando il suo medico curante informava il comando della polizia locale di Tortora delle precarie condizioni di salute”. Tale caso ha comportato l’emanazione di ulteriori ordinanze di quarantena a Tortora, San Nicola Arcella e Belvedere Marittimo. Dalla clinica “Ninetta Rosano” alcuni dipendenti tranquillizzano la popolazione di Belvedere, informando che l'infermiera mancava dal reparto da 15 giorni ed appena ha mostrato qualche segnale è stata mandata in radiologia per la radiografia e la Tac ed è stata mandata a casa. Sono stati sanificati tutti i reparti dove è stata la donna. Il sindaco Vincenzo Cascini, in mattinata ha confermato che la situazione è “relativamente sotto controllo”. «Ho chiuso Belvedere dagli ingressi degli altri paesi, isolando la cittadinanza – ha detto – purtroppo non ho potuto controllare la situazione dal punto di vista sanitario, per cui c'è stato un contagio in una struttura sanitaria che ha fatto sì che si scatenasse allarme nel territorio».

7,597 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)