• miocomune.tv

Coronavirus, "caso” Belvedere: Magorno diffida la clinica a fornire i dati e informa la Procura

DIAMANTE – Il sindaco di Diamante, senatore Ernesto Magorno, ha prodotto già una interrogazione parlamentare per chiedere al ministro della Salute di avviare una indagine per capire meglio l'emergenza che ha visto coinvolta la clinica “Rosano -Tirrenia hospital” di Belvedere Marittimo. Nella giornata di ieri ha inviato anche una ulteriore diffida, in qualità di sindaco della cittadina tirrenica, alla direzione sanitaria della casa di cura istituto Ninetta Rosano - Tirrenia hospital, al procuratore della Repubblica di Paola, al presidente della Giunta regionale, al dipartimento regionale tutela della salute. Si chiede alla Direzione Sanitaria di comunicare con immediatezza quanto richiesto lo scorso 30marzo. In seguito al caso positivo di Covid 19, accertato con tampone, alla casa di cura, il sindaco Magorno aveva chiesto maggiori informazioni per poter emettere ordinanze di quarantena che eventualmente riguardavano la salute e la sicurezza dei suoi cittadini. Richiesta negata per un presunto diritto di tutela della privacy, quando invece le norme prevedono il coinvolgimento dei sindaci quali autori sanitarie dei comuni. Nella diffida si richiama: “il contenuto della propria richiesta Prot. 5760 del 30.03.2020 (che unitamente al diniego ricevuto si allega in copia alla presente a beneficio dell'Autorità Giudiziaria cui la presente viene immediatamente rimessa) e ribaditone integralmente il contenuto, sono a contestare con fermezza che alla stessa possa essere opposto, come fatto da Codesta Direzione Sanitaria con pec dell'1.04.2020 un generico diritto di tutela della privacy, per denegare l'accesso ai dati ed alle informazioni in vostro possesso”. Magorno evidenzia anche che: “qualsivoglia asserito diritto di riservatezza non può essere opposto allo scrivente nella fattispecie in oggetto in quanto cedevole rispetto alla tutela degli interessi coinvolti, nella adozione di tutti i provvedimenti conseguenti e misure necessarie il sottoscritto e gli uffici comunali preposti sono tenuti al segreto d'ufficio ed al

trattamento dei dati nelle forme minime necessarie al perseguimento degli obiettivi di tutela della salute e contenimento del contagio. Nel ribadire che lo scrivente ha agito nella qualità di Sindaco e di Autorità Sanitaria Locale ed in ragione della necessità di assicurare l'osservanza delle urgenti misure di contenimento del contagio sul territorio amministrato; avendo già prima della richiesta

adottato secondo quanto previsto dal Decreto Legge 25 marzo 2020 il necessario provvedimento volto all'applicazione della misura della quarantena obbligatoria precauzionale in relazione ai fatti da cui derivava allarme e riconducibili a quanto avvenuto presso la Clinica”.

0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)