• miocomune.tv

Corigliano Rossano, in fiamme l'auto del giornalista Fabio Buonofiglio. Attestati di solidarietà

CORIGLIANO ROSSANO – 22 apr. 20 – In fiamme nella notte la Fiat Punto del giornalista Fabio Buonofiglio, direttore del sito internet “AltrePagine”. “Questa di stanotte – ha commentato Buonofiglio - per noi non è una cronaca “normale”, non è il nostro normale lavoro d’informazione quotidiana da anni al vostro pubblico servizio, ma il fatto accaduto fa parte del nostro lavoro. E il dovere dei cronisti è quello di raccontare i fatti. Il fatto ci riguarda direttamente e personalmente.

Poco prima dell’una di questa notte, qualcuno ha deciso di far fare un fragoroso botto alla nostra autovettura, parcheggiata sotto la nostra abitazione. Qualcuno, insomma, ha dato fuoco alla nostra Fiat Punto grigia mandandola completamente distrutta, carbonizzata. E con essa, purtroppo, è andata a fuoco pure l’auto parcheggiata di fianco appartenente a una signora che abita nel nostro stesso condominio ed alla quale esprimiamo tutto il nostro rammarico e la nostra piena solidarietà, per quel che possono servire”.

A Buonofiglio va la solidarietà di miocomune.tv.

LA SOLIDARIETA' DELL'ORDINE DEI GIORNALISTI E DEL SINDACATO

Al giornalista è giunta anche la solidarietà dell'Ordine dei giornalisti: «Come se la situazione non fosse già abbastanza drammatica – intervengono Carlo Parisi, segretario generale aggiunto della Fnsi e segretario del Sindacato

Giornalisti della Calabria, e Giuseppe Soluri, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, – per l’intera comunità e per i giornalisti, che continuano a raccontarla, ci ritroviamo a dover fare i conti con l’ennesima mano criminale che neppure l’emergenza di una pandemia mai vista riesce a fermare». «Quanto accaduto la scorsa notte a Fabio Buonofiglio – denunciano Parisi e Soluri – è un atto vergognoso, un’intimidazione inaccettabile sulla quale chiediamo alle forze dell’ordine di far luce quanto prima per riportare la doverosa tranquillità nell’animo e nella vita privata e professionale di un giornalista che, ancora una volta, è “colpevole” di fare, evidentemente bene, il proprio mestiere. In Calabria. Dove la realtà è spesso amara e certamente più difficile che altrove, anche senza virus». «A Fabio e al suo giornale – sottolineano Carlo Parisi e Giuseppe Soluri a nome di tutti gli istituti di categoria – va la sincera vicinanza e la piena solidarietà dei giornalisti calabresi, pronti a battersi al suo fianco in nome di un diritto, quello di informare, che non può essere soppresso né eliminato, tantomeno con un’azione violenta e, ripetiamolo, criminale, come quella perpetrata ai danni del collega». Piena solidarietà a Fabio Buonofiglio viene espressa anche da Anna Russo, componente della Giunta Esecutiva Fnsi, Michele Albanese, responsabile Fnsi per la legalità, Lucio Musolino, rappresentante della Calabria nell’Osservatorio nazionale sulla legalità della Fnsi, e Mario Alvaro, presidente del Circolo della Stampa “Pollino- Sibaritide”.

IL SINDACO ED IL CAPOGRUPPO DI MAGGIORANZA

Anche solo tentare di ostacolare la fondamentale libertà di stampa e, quindi, di imbavagliare il diritto di cronaca significa offendere e violare non soltanto la dignità e la serenità dei giornalisti ma quella dell’intera comunità. Le persone oneste respingano senza tentennamenti ogni episodio di violenza fisica e verbale contro chiunque si impegna quotidianamente a raccontare ed a denunciare con indipendenza una terra bella ma a volte complessa e difficile come la nostra.

È quanto dichiarano, congiuntamente, il Sindaco Flavio Stasi ed il Presidente del Consiglio Comunale Marinella Grillo esprimendo solidarietà a nome dell’Amministrazione Comunale e dell’Assise Civica al direttore di AltrePagine Fabio Bonofiglio, vittima la scorsa notte

I GRUPPI DI MAGGIORANZA A CORIGLIANO ROSSANO

Il livello di civiltà democratica, di dialettica sociale e di pluralismo politico, tanto di una comunità locale quanto del Paese intero è testimoniato e garantito dal rispetto costante, quotidiano e sacrosanto di quella fondamentale libertà di stampa e del costituzionale diritto di cronaca il cui riconoscimento e la cui tutela ci distinguono dai regimi autoritari e totalitari. Ecco perché difenderemo sempre, a prescindere ed in tutte le occasioni l’autonomia di pensiero di quanti, soprattutto alle nostre latitudini, fanno giornalismo d’inchiesta, spesso scomodo per quanti vivono nell’illegalità e nel sopruso. Contro ogni forma di barbarie.

È quanto dichiarano i gruppi consiliari di maggioranza che sostengono l’esecutivo guidato da Flavio Stasi esprimendo totale ed incondizionata vicinanza a Fabio Buonofiglio, direttore della testata giornalistica on-line Altrepagine.it, rimasto vittima la scorsa notte (martedì 21 aprile) di un gesto intimidatorio violento e vigliacco.

Le forze dell’ordine non lesinino sforzi nell’inchiesta sugli autori del gesto che – continuano – come maggioranza politica condanniamo senza mezzi termini, invitando tutta la società civile ed onesta di Corigliano-Rossano a unirsi nel fare muro contro ogni e qualsiasi forma di censura e di insofferenza alla diversità di pensiero ed alla libertà di espressione e manifestazione del proprio pensiero.

CORIGLIANO ROSSANO PULITA, CORIGLIANO ROSSANO FUTURA ED IL PARTITO DEI VERDI DI CORIGLIANO-ROSSANO

“Solidarietà e inquietudine sono i sentimenti che proviamo in queste ore in relazione a quanto accaduto al direttore di “Altre Pagine” Fabio Buonfiglio, vittima di un grave atto intimidatorio subito la scorsa notte i cui contorni saranno chiariti dalla magistratura” - scrivono in una nota i movimenti Corigliano Rossano Pulita, Corigliano Rossano Futura ed il partito dei Verdi di Corigliano-Rossano. “Ignoti hanno dato fuoco alla sua auto. Questo gesto non colpisce solo la libertà di stampa ma l'intera comunità. Questi episodi – si legge nella nota -, che sembrano essere diventati ormai un inaccettabile appuntamento notturno, sono un pericolo oltre che un affronto ai sacrifici di chi, in questo difficile momento storico, rimane a casa per tutelare la propria salute”.

“Se, come pare, esiste una connessione con la sua attività giornalistica, ci preme sottolineare che la libertà di stampa è sacra e inviolabile e noi saremo sempre con forza al fianco di Buonofiglio per rivendicare la possibilità di informare i cittadini e dunque permetterne la libertà più consapevole. E non sarà un gesto così vigliacco a fermare il lavoro dei giornalisti liberi per garantire alla città di Corigliano Rossano un’informazione corretta e democratica. Ci auguriamo un lavoro altrettanto puntuale da parte delle forze dell'ordine per individuare al più presto gli autori del vile attentato. A Fabio Buonofiglio va l'affetto di tutti noi e l’invito a continuare a svolgere sempre al meglio il proprio lavoro”.


0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)