Corigliano Rossano, annega in mare nel giorno di Pasquetta. Probabilmente una congestione

CORIGLIANO ROSSANO – 14 apr. 20 - Nonostante il divieto imposto dalle ordinanze per l'emergenza Covid 19, era andato in spiaggia, pronto a fare il bagno, approfittando della calda giornata. E' morto, probabilmente per una congestione. L'acqua più fredda del mare, il calore accumulato e la digestione ormai avviata sono i fattori che hanno fatto perdere la vita ad un giovane di origine africana. Il fatto è avvenuto nel primo pomeriggio di ieri, in località Fabrizio, poco più a sud del palmeto sul lungomare di Schiavonea. Il 30enne, di nazionalità senegalese, aveva pranzato e poi si è buttato in mare con alcuni amici, connazionali. Il giovane ha iniziato ad annaspare in acqua e, fra l'altro, pare non sapesse neanche nuotare. A nulla sono valsi i tentativi di soccorso del 118 e dell'eliambulanza sollecitati dalla Guardia costiera. Sul posto anche polizia, carabinieri e vigili urbani.

97 visualizzazioni0 commenti