Chiusura degli accessi e controlli più stretti in molti comuni della costa tirrenica

Coronavirus: riduzione anche degli orari per alcune attività commerciali

BELVEDERE – 19 mar. 20 - In diversi comuni dell'alto Tirreno cosentino si procede alla chiusura degli accessi a cittadini provenienti da altre città che non abbiano una giustificazione plausibile. Ieri, il sindaco di Diamante, Ernesto Magorno ha provveduto a piazzare i “new jersey” in cemento davanti ai principali ingressi lasciando solo due check-point per verificare la regolarità di chi entra e delle merci che entrano.

BELVEDERE MARITTIMO

Il comando di polizia municipale di Belvedere Marittimo, Vincenzo D'Alia, ha ordinato la chiusura del “Bivio Fornace e il tratto di strada Comunale che da Via Piane porta a Via S. Antonio Abate mediante l’apposizione di massi in cemento, al fine di evitare l’accesso nel territorio Comunale alle persone non autorizzate”. Tutto questo fino al prossimo 25 marzo. E' stata disposta l'installazione della segnaletica. Il sindaco Vincenzo Cascini ha emanato un'ordinanza che tende a restringere ulteriormente le possibilità di movimento sul territorio, sempre con l'obiettivo di limitare al massimo i contagi. Ai non residenti è vietato fare ingresso nel territorio comunale: “se non per motivi di lavoro, o di salute o per assistenza a familiari anziani o diversamente abili, ovvero altre indifferibili necessità, che saranno comprovate dalla prescritta autocertificazione, da esibire a richiesta del personale delegato ai controlli”. Poi l'ordinanza si rivolge a chiunque abbia fatto ingresso nel comune di San Lucido o Montebello Ionico, a far data dal 17 marzo, o che abbia comunque avuto contatti con persone a loro volta provenienti da quei comuni. A questi cittadini si chiede di porsi in quarantena obbligatoria e darne immediata comunicazione al proprio medico curante e alle autorità locali. La stessa richiesta è fatta a chiunque abbia fatto ingresso nei comuni di Ariano Irpino, Atena Lucana, Caggiano, Polla e Sala Consilina, nonché altri comuni interessati da “provvedimenti di chiusura per Covid19”, a far data dal 15 marzo o che abbia comunque avuto contatti con persone a loro volta provenienti da quei comuni, di porsi in quarantena obbligatoria e darne immediata comunicazione al proprio medico curante e alle autorità locali. Nell'ordinanza il sindaco rivolge le sue attenzioni anche ai titolari dei cantieri edili, pubblici e privati, che potranno restare aperti, nei limiti di legge e nel rispetto delle ordinanze, provvedendo però a non utilizzare personale che provenga o che abbia comunque avuto contatti con persone a loro volta provenienti dai Comuni di San Lucido, Montebello Ionico, Ariano Irpino, Atena Lucana, Caggiano, Polla e Sala Consilina, e da altri comuni interessati da “provvedimenti di chiusura per Covid19”. Ogni attività esercitata su tutto il territorio comunale dovrà chiudere alle ore 15.00, fatta eccezione per farmacie e parafarmacie per le quali l’orario di chiusura rimane fissato per le ore 19.00.

SAN NICOLA ARCELLA

La sindaca di San Nicola Arcella, Barbara Mele, chiude gli accessi al suo comune. Intanto, per come disposto dall’ordinanza del presidente della Regione Calabria è stata disposta la chiusura del parco delle rimembranze, monumento ai caduti, e del Belvedere, terrazza panoramica. E' vietato l’accesso fino a nuove disposizioni. “Ogni violazione dei provvedimenti adottati dalle autorità a tutela della salute pubblica – ricorda il sindaco Barbara Mele - è suscettibile di responsabilità penale ai sensi dell’art. 650 del Codice penale. La gravità del rischio epidemiologico, cui si espone la salute pubblica, potrà essere perseguita ai sensi dell’art. 438 del Codice penale che sanziona chiunque diffonda una malattia infettiva e contagiosa caratterizzata da un’elevata incontrollata capacità di diffusione”.

DIAMANTE

Il sindaco Ernesto Magorno ha ribadito "l'assoluta necessità di far fronte alla emergenza dell'epidemia da

coronavirus attraverso misure di contenimento che riducano il rischio per i cittadini di essere esposti al COVID-19 e poter contrarre la malattia” ed ha quindi diffuso una nuova ordinanza, con decorrenza immediata e fino al 3 Aprile 2020: "Tutte le attività commerciali attualmente non incluse in provvedimenti di chiusura, ad eccezione di farmacie e parafarmacie, devono rispettare l'orario giornaliero di chiusura delle ore 15.00 nonché la chiusura domenicale. Alle sole attività di generi alimentari è concessa, dal lunedì al sabato, fermo restante l'obbligo di chiusura al pubblico (quindi con chiusura a chiave degli

accessi e dei serramenti) l'effettuazione delle consegne a domicilio con termine delle consegne alle ore 18.00.

Le iniziative del sindaco di Diamante, il senatore Ernesto Magorno, per il contenimento della diffusione del Covid 19 sembrano raccogliere gli apprezzamenti di gran parte della popolazione che è propensa ad attuare restrizioni per evitare eventuali contagi. Magorno è tornato a fare il resoconto ai cittadini confermando l'avvio dell'ordinanza di restrizione degli ingressi nel comune. «Sono contento per il fatto che molti altri comuni cominciano a mettere in campo le stesse iniziative che abbiamo preso in questi giorni», ha commentato Magorno. La situazione attuale, fa trasparire Magorno è anche frutto di sottovalutazioni. «Il 9 marzo – ricorda il sindaco – avevo emesso l'ordinanza definita “il foglio di via” che non faceva altro che anticipare ciò che poi è accaduto: nella nostra città potevano entrare solo i residenti e i domiciliati e chi ne avesse diritto a norma di legge. Questo orientamento adesso viene seguito da tutti ed io sono contento. Non c'è altro modo di fermare il contagio se non si blocca la circolazione delle persone, con i trasporti pubblici e con i mezzi privati. Ecco perché abbiamo deciso di blindare la città, consentendo l'accesso a chi può farlo per comprovate motivazioni». L'ingresso e uscita sono consentiti dal bivio nord di Cirella a Diamante è previsto l'ingresso dal bivio principale. Gli ingressi sono controllati dai posti di blocco anche notturni.

1,238 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)