Cariati, solidarietà dell'amministrazione ai pescatori. Prosegue la protesta

C'è anche l'impegno del presidente della Provincia, Iacucci


Cariati, la protesta dei pescatori

CARIATI – 15 ott. 19 – Protesta dei pescatori, il presidente della Provincia di Cosenza, Franco Iacucci, si è impegnato a coordinare le varie amministrazioni comunali coinvolte e a farsi portavoce in Regione per affrontare le questione pur non avendo competenze dirette. È quanto è emerso ieri durante l’incontro al porto promosso dall’amministrazione comunale, al quale ha partecipato lo stesso Iacucci insieme ad una delegazione di pescatori locali.

A darne notizia è l’assessore alle attività produttive e consigliere provinciale Sergio Salvati, sottolineando il confermato impegno del sindaco Filomena Greco a sostegno delle istanze e delle esigenze dei pescatori. Salvati coglie l’occasione per informare che saranno coinvolte anche tutte le altre marinerie oltre che il Sindaco di Corigliano-Rossano Flavio Stasi, per condividere tutte le iniziative ed azioni da mettere in campo.

“Insieme a quella di tutta la fascia ionica – prosegue – la marineria cariatese resta in stato di agitazione per la crisi produttiva alimentata anche dalle direttive europee, adottate attraverso lunghe fasi di coinvolgimento diretto di tutti i Paesi membri, Italia in primis, ma che, di fatto – scandisce Salvati – penalizzano, come nel caso della sardella, storia, tradizioni ed economia territoriali”.

Su iniziativa dell’assessore alla pesca Ines Scalioti, l’assessore Salvati, l’assessore al decoro urbano Paola Apa e la consigliera comunale Maria Elena Ciccopiedi hanno incontrato i pescatori anche nella giornata di domenica 13 per manifestare loro la solidarietà e la vicinanza dell’Esecutivo.



0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)