Calabria in Azione: vaccinazioni a rilento, Spirlì e Longo spieghino ai calabresi

Per "Calabria in Azione”, la scelta di tenere chiuse le scuole è immotivata

"Su quasi 13mila dosi di vaccino anticovid giunte nella regione ne sono state somministrate meno di 3mila, il 21%. Altre regioni vaccinano a velocità quasi 4 volte superiori, mediamente si attestano intorno al 50/60% di dosi somministrate su quelle consegnate. Il commissario Longo ed il presidente f.f. Spirlì dovrebbero spiegare ai calabresi per quale motivo la campagna di vaccinazione va così a rilento, con tutti i rischi che questo comporta per la salute dei cittadini, e cosa si sta facendo per invertire la rotta".

E' quanto scrive il coordinamento regionale di Calabria in Azione in una nota.

"Mentre siamo penultimi in Italia per velocità di somministrazione dei vaccini Pfizer e la Regione sta a guardare si chiudono le scuole: una scelta che riteniamo immotivata" - si legge ancora nel comunicato di Calabria in Azione. "È di due giorni fa un report dell’Istituto Superiore di Sanità che evidenzia come soltanto il 2% dei contagi siano riconducibili agli ambienti scolastici e come invece la scuola sia considerato un luogo (relativamente) sicuro."

156 visualizzazioni0 commenti
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)