Bonifati, comunità argentina in festa per la Madonna del Sacro Rosario

A Buenos Aires, i calabresi del Tirreno festeggiano la Madonna del Sacro Rosario di Bonifati



BONIFATI – 7 ott. 21 -Arriva forte anche in Argentina il sentimento di devozione per la Vergine del Santo Rosario. Si sono appena conclusi i solenni festeggiamenti nel centro tirrenico di Bonifati. La venerazione della Madonna trova radici sin dal lontano 1572. Il novenario, iniziato il 24 settembre, predicato dai reverendi Padri: Guido Quintieri, Sandro Gaudio, Antonio Pappalardo, Mario Barbieri, Giuseppe Morangiu, Domenico Pandolfi, Andrea Gaglianone, Matteo Imbrogno, Giovanni Celia, e Emanuele Scarpino è stato un appuntamento fisso per i fedeli bonifatesi. Ma, come accennavamo, l'eco della devozione verso la Vergine del Santo Rosario scavalca l'Oceano Atlantico fino a raggiungere le comunità che da anni si sono insediate in Argentina, in particolare nella capitale di Buenos Aires.



E lì, in contemporanea, la comunità bonifatese ha festeggiato la solennità della Vergine con la celebrazione della Santa Messa nella sede, e, per l'occasione, il sindaco di Bonifati Francesco Grosso e Carmine Lombardo, rappresentante dell'associazione locale, hanno inviato un messaggio di auguri alla comunità oltreoceano. Nella città di Buenos Aires, la solennità di Maria, viene venerata sin dall'ottobre 1978, quando un gruppo di emigranti decise di fondare l'Unione bonifatese “Madonna del Rosario”. Da allora, i gruppi di italiani in Argentina si incontrano per vivere momenti di gioia. Attualmente il sodalizio è retto da Vicente Osvaldo Granata, figlio di bonifatesi emigrati e da altri cittadini di origine della stessa area tirrenica calabrese.