• miocomune.tv

Belvedere Marittimo, droga e furto di energia elettrica convalidato l'arresto del 43enne

Aveva un chilo e mezzo di marijuana: Ai domiciliari #belvederemarittimo


La droga sequestrata

BELVEDERE – 31 ott. 19 - Si è svolta ieri l'udienza di convalida dell'arresto del 43enne di Belvedere Marittimo arrestato nei giorni scorsi dai carabinieri della locale stazione e della compagnia di Scalea, coordinata dal capitano Andrea Massari. Il Giudice per le indagini preliminari, Maria Grazia Elia, ha accolto la richiesta dell'avvocato di fiducia dell'indagato, Amerigo Cetraro, ed ha deciso di applicare gli arresti domiciliari. Il giudice ha anche disposto, per l'indagato, dopo l'udienza di convalida, il ritorno nell'abitazione di Belvedere Marittimo, libero nella persona e senza scorta. Il giudice, in ogni caso, ha convalidato l'arresto di Giuseppe Daniele Liporace, di 43 anni, effettuato lo scorso 27 ottobre intorno alle 13.30 dai carabinieri della stazione di Belvedere Marittimo.

L'avvocato Amerigo Cetraro

L'uomo è accusato di aver detenuto, al fine di cedere a terzi, presso l'abitazione nella sua disponibilità di contrada Vetticello, sostanza stupefacente del tipo marijuana per un chilo e mezzo. La sostanza stupefacente era suddivisa in nove contenitori di vetro, in tre buste di cellophane. I carabinieri hanno anche sequestrato materiale per la suddivisione in dosi. Nel corso della stessa attività i carabinieri avevano anche individuato un contatore di energia elettrica installato presso l'abitazione con un allaccio diretto alla rete Enel, per cui si configura pure il reato di furto di energia elettrica. In particolare, i carabinieri della locale Stazione, nella giornata di domenica scorsa, hanno effettuato il blitz nel casolare di campagna di località Vetticello di Belvedere Marittimo. Intorno alle ore 13.00 circa, i carabinieri hanno bussato alla porta dell'abitazione dove risiede l'uomo. E' scattata, quindi, una minuziosa perquisizione. Inizialmente, i militari hanno rinvenuto in casa dell'indagato circa mezzo chilo di marijuana. La sostanza stupefacente era stata occultata all’interno di una cassapanca nella camera da letto. In un casolare, adibito a deposito di attrezzi agricoli, occultato all’interno di un contenitore per l’olio, è stato rinvenuto un ulteriore chilo di marijuana. Al termine dell'operazione di controllo è stata informata la Procura della Repubblica di Paola, coordinata dal Procuratore Pierpaolo Bruni. Il 43enne belvederese è stato dichiarato in stato di arresto e tradotto presso la casa circondariale di Paola a disposizione dell'Autorità giudiziaria. Ieri, la decisione del Gip Elia, su richiesta dell'avvocato Cetraro, di concedere una misura meno afflittiva e quindi gli arresti domiciliari.


0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)