Belvedere, lavori a scuola: la società chiede il risarcimento danni

Il fabbricato della marina di Belvedere. Il comune chiamerà i tecnici incaricati del progetto e della direzione lavori



BELVEDERE – 17 gen. 22 - Il comune chiamerà in giudizio i tecnici incaricati per la progettazione e la direzione lavori, relativi al miglioramento sismico dell’edificio della scuola elementare della Marina di Belvedere Marittimo. E' in corso, davanti al tribunale civile di Paola, una causa. La società appaltatrice dei lavori nel fabbricato della scuola, rappresentata e difesa dall’avvocato Arcangelo Guzzo, ha promosso domanda giudiziale per risarcimento danni e per la somma dovuta per le lavorazioni eseguite sino alla sospensione dei lavori, contro il comune di Belvedere Marittimo. Si tratta di una somma pari a 371.314,56 euro. Con deliberazione della Giunta Comunale del 12 luglio dello scorso anno, si è autorizzato il sindaco a costituirsi in giudizio in nome e per conto dell’Ente innanzi al Tribunale di Paola. Ad agosto è stato conferito incarico legale all'avvocato Antonio Melucci. Quest'ultimo, poco prima della pausa natalizia ha comunicato la necessità di citare in giudizio davanti al Tribunale di Paola per il prossimo 15 aprile, i tecnici incaricati, all'epoca, per la progettazione e la direzione lavori. Secondo l'amministrazione, in questo periodo guidata dal commissario prefettizio è “doveroso e necessario tutelare in maniera completa, le ragioni dell’ente alla luce delle onerose richieste” della società, “Dato atto che la mancata citazione in giudizio potrebbe causare un danno all’ente”.



486 visualizzazioni0 commenti