Belvedere città futura va dal Prefetto: vuole sapere di più sull'emergenza coronavirus

La consigliera Barbara Ferro interviene sulla gestione della situazione Covid 19 da parte dell'amministrazione comunale di Belvedere Marittimo


BELVEDERE – 22 ott. 20 - L'opposizione torna sulla questione dei contagi da Coronavirus che interessa il comune di Belvedere Marittimo. Barbara Ferro, capogruppo di opposizione di “Belvedere città futura” chiede ulteriori chiarimenti al sindaco Cascini. Tutto questo accade mentre la politica fa da corollario al decorso dei contagi sul Tirreno. Si susseguono momenti di dibattito politico fra gli amministratori dei due comuni confinanti. Al di là di ogni polemica di tipo politico sull'organizzazione dei controlli, c'è un incontestabile scambio di rapporti fra le due comunità di Diamante e Belvedere Marittimo. Ma tornando alle vicende interne di Belvedere Marittimo, la consigliera Barbara Ferro, “senza voler fare allarmismo”, ritiene che sia necessario tenere gli occhi aperti. «La situazione, dal primo istante – afferma la consigliera – non è stata molto chiara, perché nel nostro comune c'è un atteggiamento della maggioranza che non dà contezza di ciò che realmente accade.

Da marzo ad ottobre, questa minoranza ha chiesto di essere resa edotta a chi amministra questo paese su ciò che accade. Abbiamo chiesto l'istituzione di un tavolo perenne in cui poter lavorare tutti insieme. Ciò non è stato mai fatto. Non ci è stata data la possibilità di fornire il nostro contributo in una situazione così difficile che è stata gestita in maniera giusta fino ad un certo punto, fino a che non si è creato il problema Covid all'interno del nostro paese». L'opposizione ha recentemente chiesto di ottenere informazioni precise sulla situazione. «Nessuna risposta ci è stata fornita – aggiunge Barbara Ferro -. Allora ci siamo recati dal Prefetto a porre l'attenzione su una situazione di contagi che non è chiara, perchè la maggioranza non ha ritenuto di dover dare alla popolazione e a noi informazioni corrette». Al Prefetto, secondo quanto fa sapere la consigliera di opposizione, sarebbero state fornite indicazioni relative ad una sola zona della città. Secondo i consiglieri, invece, non è così e non si possono limitare i provvedimenti restrittivi ad una sola zona. «I contagi – ha aggiunto Barbara Ferro – seppure limitati, in una misura sotto controllo, sono diffusi su tutto il territorio. Abbiamo però voluto sottolineare la circostanza che i tempi di accertamento dei positivi a livello Asp sono troppo lunghi». Secondo l'opposizione è necessario stringere i tempi e sollecitare l'Asp ad un maggior controllo con più tempestività per poter adottare le misure necessarie al contenimento del virus. Con il Prefetto si è discusso anche della scuola, posto sicuro, «Ma la situazione sembra essere sfuggita di mano».

L'INTERVENTO VIDEO DI BARBARA FERRO



  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)