Belvedere, acque bianche: ordinanza del sindaco Cascini

Aggiornato il: mar 5

Greco dall'opposizione pubblica una lettera aperta


BELVEDERE – 3 mar. 20 - L'emergenza che riguarda la rete fognaria e il malfunzionamento di alcune pompe di sollevamento si può cominciare a risolvere con provvedimenti come il distacco delle tubazioni dei pluviali dalla rete della fognatura comunale delle acque nere. Ed è proprio questo l'oggetto di un'ordinanza del sindaco della città, Vincenzo Cascini, tesa a ridurre l'afflusso nella rete fognaria già congestionata. Il sindaco ordina: “a tutti i proprietari degli immobili ed amministratori di condomini siti nel Comune di Belvedere Marittimo, il cui sistema di raccolta delle acque meteoriche scarica nel sistema fognario comunale delle acque nere, a provvedere al distacco delle tubazioni ed al convogliamento delle acque piovane nella rete delle acque bianche, dove presente, o lasciate al libero deflusso sulla via pubblica, fatti salvi i diritti di terzi, entro e non oltre 120 giorni dalla pubblicazione dell'ordinanza. Le acque piovane, inoltre, dove tecnicamente possibile, dovranno essere scaricate direttamente nelle cunette laterali delle strade in modo da affluire alle più vicine caditoie stradali per la raccolta delle stesse”. La vigilanza sull'osservanza delle disposizioni è delegata alla Polizia locale; in caso di inadempienze verranno applicate le sanzioni previste dalla legge. “Il Comune di Belvedere Marittimo – si legge nell'ordinanza - è dotato di sistema di fognatura “nera”, intendendosi per tale la rete di collettori convoglianti unicamente le acque reflue provenienti dagli scarichi domestici e/o ad essi assimilabili e non invece le acque provenienti dagli scarichi pluviali. I liquami dell'intero territorio comunale vengono sollevati da numerose stazioni di pompaggio, dislocate sul territorio per scaricare nell’impianto di depurazione, con notevole usura delle attrezzature elettromeccaniche, con altissimi consumi di energia elettrica e con continuo pericolo di fuoriuscita di liquami in occasione di piogge abbondanti”.

LA LETTERA APERTA DEL CONSIGLIERE GRECO SU RETE FOGNARIA E DISCARICHE ABUSIVE

Il consigliere comunale di “Belvedere Città futura”, Eugenio Greco, ha diffuso una lettera aperta dedicata alle emergenze ambientali: rete fognaria e discariche abusive. Il consigliere d'opposizione richiama l’amministrazione all'obbligo di intervenire immediatamente. Si chiedi di: “Bonificare le aree compromesse per mitigare il pericolo per quei cittadini che abitano nelle contrade e sono costretti giornalmente ad attraversare quei territori; attivare un forte controllo, anche successivo al deposito della spazzatura mediante l’apertura di quanto illegittimamente depositato per trovare qualche traccia utile ad identificare il produttore abusivo, affinché siano multati quei cittadini che, con il loro comportamento incivile e illegale, inquinano il nostro ambiente e il nostro territorio già altamente mortificato e mettono a repentaglio la salute di noi tutti”. Greco ricorda poi la problematica della rete fognaria: “Da mesi – scrive - assistiamo al mal funzionamento delle pompe di sollevamento della rete fognaria comunale, dovuto alla mancanza di manutenzione, con continuo sversamento a mare dei reflui non depurati. Di questa problematica a breve, si spera, il consiglio comunale si occuperà a seguito di richiesta urgente di convocazione avanzata dal Gruppo Belvedere Citta Futura”. Il problema delle discariche abusive era stato sollevato a gennaio idal Gruppo “Belvedere Città Futura”. “Nelle discariche abusive presenti in diverse contrade (su tutte: Fontanelle e Contrada Oracchio bassa), è facile reperire non solo rifiuti domestici – ricorda Greco - ma anche materiale di costruzione e demolizione con la presenza di sostanze altamente inquinante quale è l’eternit”.

0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)