• miocomune.tv

AssoScalea: gli auguri di Natale e l'invito ad arricchire i rapporti umani

Aggiornato il: 22 dic 2019

Abbandonare l'egoismo per far crescere il posto in cui si vive. L'appello del presidente Francesco Casella


SCALEA – 21 dic. 19 - Il gruppo di “Assoscalea” ha diffuso il consueto messaggio di auguri natalizi. Quest'anno in una situazione particolare. L'associazione vuole che “si viva l’atmosfera in un contesto di ricchezza di rapporti umani in una città bella come Scalea, ma sempre alle prese con contrasti di natura politica, sociale, economica e perfino culturale. Si discute talvolta delle problematiche che affliggono la società attuale – si legge - e più volte si cerca di lanciare messaggi che invitano alla coesione, alla solidarietà per superare i problemi che possono affliggere in un determinato momento storico un popolo o una comunità”. Nelle riflessioni, Assoscalea evidenzia come: “Si assiste ogni giorno di più ad un allontanamento della coscienza, da quelli che sono i valori della coesione, della solidarietà, dell’unione volta ad indirizzare in unica direzione gli sforzi socio-economici per far crescere il posto in cui viviamo. Evidentemente c’è nell’animo di qualche singolo un patologico pensiero di voler far emergere sé stesso, utilizzando gli altri, non come forza a cui aggregarsi, bensì come termine di paragone per risultare con ogni sforzo superiore. Succede nella politica vedersi la logica del voler veder distrutto l’avversario che si trovi in difficoltà con ogni mezzo e con ogni scusa. Anche in ambito culturale, laddove la cultura, secondo quei pochi “narcisisti”, debba rappresentare lo strumento per iniziare una guerra contro altri che egualmente vorrebbero fare cultura, cercando di annientarli o gongolando, laddove questi non riescano a fare ciò che vorrebbero fare. L’auspicio – scrive Assoscalea - è che a Scalea inizi a regnare quell’egoismo, per dirlo in senso metaforico, proprio di una madre che dà tutto per il proprio figlio; solo questo tipo di egoismo, sarebbe un “egoismo spontaneo”. E’ d’obbligo sperare in un egoismo che pervada ognuno di noi e ci induca a rinunciare a qualcosa di nostro per donarci al fine di voler vedere crescere Scalea, farla stare bene, come se fosse la nostra “grande” madre. D’altronde è triste veder regnare il falso altruismo che vuole far sembrare che tutto ciò che si fa lo si fa per bene altrui, per bene della comunità. Invece dietro questo falso altruismo si cela un ego smisurato, quasi narcisistico, con la conseguenza che emergono comportamenti antisociali caratterizzati dalla mancanza di empatia verso gli altri individui. Ebbene, l’augurio per questo Natale è quello secondo cui a Scalea prevalga un sano egoismo, da valorizzare, un egoismo che mette da parte i narcisismi e i personalismi e che guardi ad un futuro in cui l’intera comunità scaleota possa presentarsi unita non per combattere se stessa, bensì per vincere le sfide che le si dovessero presentare per il futuro. Solo nella coesione socio-economico-culturale la bella Città di Scalea potrà trovare nuova linfa da cui trarre rinnovato splendore per giungere ad essere la nostra grande madre. Auguri Scalea! Auguri cari concittadini scaleoti dai soci di AssoScalea!”.

0 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)