Appello ai candidati alle regionali dal comitato pendolari

Dall'alto Tirreno parte l'iniziativa per chiedere ascolto al futuro consiglio regionale



DIAMANTE – 3 gen. 20 - Parte dal comitato dei pendolari dell'alto Tirreno cosentino l'appello rivolto ai candidati per le prossime elezioni regionali. L'obiettivo è quello di rendere i collegamenti sempre più moderni e funzionali. “Le elezioni regionali ci costringono ad allargare lo sguardo, a guardare oltre l’orizzonte del singolo individualismo o pensiero politico”, scrivono. Il ricordo del mese di dicembre 2014, quando molti treni sulla tratta Cosenza - Sapri vennero tagliati. “Nei giorni a seguire i discorsi di rassegnazione, quasi con le lacrime agli occhi, di noi pendolari erano all’ordine del giorno: lavoratori e studenti che viaggiavano in treno da un giorno all’altro erano rimasti senza mezzo di trasporto e non potevano più raggiungere la propria destinazione”. Con l'assessore Musmanno, rivela il comitato, le cose sono cambiate in meglio: “Da quel momento in poi, come stakeholder, siamo stati sempre convocati e coinvolti. Assieme al suo staff, costituito da ingegneri dell’Università della Calabria, e con il pieno supporto di Rfi e Trenitalia abbiamo ottenuto risultati importanti in questi anni”. I pendolari chiedono a chi si appresta a governare la Regione: “Maggiori collegamenti sulla tratta Sapri - Paola - Cosenza. Il servizio Paola – Cosenza dovrebbe essere potenziato con collegamenti cadenzati ogni 20 minuti nelle ore di punta. I treni provenienti da Reggio e Sapri potrebbero avere capolinea a Paola. Prolungamento della tratta Rfi e del collegamento ferroviario fino a Cosenza entro. Attualmente la tratta da Cosenza Vaglio Lise a Cosenza centro, di proprietà della Regione, è a scartamento ridotto. La nostra proposta tecnicamente fattibile è quella di eliminare un binario a scartamento ridotto, allargare leggermente il tracciato (che corre per pochi Km) e riportare con binario unico il treno di Rfi al centro del capoluogo, nei pressi di Corso Mazzini, località due fiumi. Monitoraggio costante dei servizi erogati da Trenitalia per tutti i viaggiatori. Prosecuzione del dialogo tra associazioni di categoria e Regione per la pianificazione degli orari. Progettazione di un parcheggio custodito con la possibilità di lasciare il mezzo di trasporto personale nei pressi della stazione di Cosenza Vaglio Lise e valutazione della fattibilità di un servizio di car sharing. Sicurezza con telecamere di sorveglianza nelle stazioni”.

Fra gli obiettivi raggiunti:stazioni virtuali: Cosenza Università, Lamezia Aeroporto con autobus circolare ogni 30 minuti. Due incontri cadenzati all’anno con le associazioni di categoria assieme alla definizione di gruppi di monitoraggio Sla (Service Level Agreement) e segnalazione disservizi. Sottoscrizione a Catanzaro con il ministro Delrio, e con l'amministratore delegato di Rete ferroviaria italiana, Maurizio Gentile, di un protocollo d'intesa per potenziare e velocizzare i collegamenti ferroviari sulla linea Jonica calabrese, con investimenti per circa 500 milioni di euro. Ripristino di alcuni collegamenti sulla tratta Sapri – Cosenza. Firma del Contratto di servizio di 10 anni più 5. Freccia Argento Sibari – Bolzano. Maggiore attenzione alle istanze dei pendolari con abbattimento dei treni soppressi e dei ritardi grazie, tra gli altri, all'impegno del direttore regionale di Trenitalia, Scida.

59 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
Iscriviti alle Newsletter
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)