Alto Tirreno, Pasqua e Pasquetta "blindate”: ordinanze dei sindaci

ALTO TIRRENO – 9 apr. 20 - Pasqua e pasquetta “blindate” nei comuni costieri, ma anche in quelli delle aree interne. C'è il timore di possibili aperture di seconde case, ma si teme anche l'organizzazione di possibili scampagnate per la Pasquetta. È il motivo per cui, alcuni sindaci hanno già emesso ordinanza specifiche in merito. In alcuni comuni, come Diamante, abbiamo già riferito sull'intensificazione dei controlli, proprio in queste ore. Sindaco Magorno e vicesindaco Pascale, con la polizia locale pattugliano il territorio per evitare presenze che potrebbero mandare in fumo i sacrifici fatti fino ad ora dai cittadini.

A Santa Maria del Cedro, il sindaco Ugo Vetere ha emesso un'ordinanza che si riferisce proprio ai giorni di Pasqua e Pasquetta. L'iniziativa, considerato “che occorre rispettare le prescrizioni rese dalle autorità anche in materia di distanziamento sociale. “Con riferimento alla strada che costeggia il fiume Abatemarco che parte dal Castello di S. Michele e si inoltra in direzione Verbicaro sino al confine con il centro montano – si legge nell'atto del sindaco - si ordina il divieto di circolazione nei giorni di domenica 12 e lunedì 13 aprile. Si fa divieto assoluto di accedere alle aree di proprietà e a quelle demaniali che costeggiano la predetta arteria e che viene utilizzata di solito per picnic, di poter occupare le suddette aree con divieto di praticarvi qualsivoglia attività culinaria, ludica o ogni altra eventuale. Ai soli proprietari di terreni presenti all’interno delle suddette aree, è consentito recarsi presso i loro fondi per il tempo strettamente necessario per soddisfare le esigenze degli “animali ricoverati o presenti” previa comunicazione all’ufficio della polizia locale (tel. 0985/5510). Il passaggio è consentito previa presentazione di autocertificazione solo ai cittadini che risiedono nei pressi dell'arteria. Il divieto di incontro e bivacco è esteso su tutto il territorio comunale al fine di osservare le prescrizioni imposte dalle autorità competenti in materia. La polizia locale adotterà ogni utile iniziativa e controlli diretti a far rispettare il contenuto di questa

ordinanza posizionando se necessario apposite transenne. Si preavverte che qualora si pongano in essere violazioni all'ordinanza ai trasgressori verrà comminata un’ammenda di 1.032 euro”.

236 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)