top of page

Alta velocità in Calabria: il comitato Santomarco sostiene le tesi della senatrice Minasi

Alta velocità in Calabria, il comitato Santomarco sostiene l'idea di Minasi, critiche ai rappresentanti locali per mancanza di lungimiranza e interesse per lo sviluppo


Alta velocità in Calabria, il comitato Santomarco sostiene l'idea di Minasi, critiche ai rappresentanti locali per mancanza di lungimiranza e interesse per lo sviluppo

PAOLA – 6 dic. 23 - L'alta velocità in Calabria, è argomento di discussione, benché il termine dei lavori non è nelle imminenti previsioni, il comitato Santomarco sostiene la tesi della senatrice Minasi. Sarà certamente Rete ferroviaria a decidere il tracciato più conveniente, magari anche dal punto di vista economico. Il comitato Santomarco, parte attiva del dibattito, interviene sulle ultime battute e afferma con certezza: “Non avremmo mai pensato di sostenere le tesi di un esponente parlamentare leghista, ma per onestà intellettuale e senza indugi sosteniamo appieno quanto dice la senatrice Minasi, criticando la politica dei rappresentanti locali beceri di fronte alle motivazioni tecniche, di sviluppo e di economicità”. Dal comitato Santomarco citano alcuni passaggi delle affermazioni della senatrice Minasi; “mi sorprendo nel dover assistere, per l’ennesima volta, a una totale mancanza di conoscenza dei fatti, oltre che di lungimiranza e di un vero interesse per i calabresi e la Calabria.



È grave che tutto questo arrivi da chi governa i territori”, e ancora: “Caruso dovrebbe sapere che una rete ad alta velocità deve necessariamente razionalizzare le fermate lungo il tragitto e, soprattutto, deve percorrere tracciati che siano i più brevi possibile e i più rapidi possibile. Altrimenti non sarebbe un’alta velocità, cioè un’infrastruttura, come lui stesso dice, “strategica sia per rilanciare lo sviluppo del Mezzogiorno, ma anche per dare un senso alla realizzazione del ponte sullo Stretto” Insomma concretezza a fronte di favole da propinare ai calabresi”. Il comitato Santomarco sottolinea anche l'intervento della senatrice Minasi, con riferimento a quanto dichiarato negli ultimi giorni dal sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi. Afferma Minasi: “Al di là delle difficoltà tecniche rilevate dagli addetti di Rfi, dunque è chiaro ed evidente che un tracciato che, anziché correre lungo la direttrice più breve, quella sulla costa, accresca il percorso di decine di chilometri andando verso l’interno, oltre a costare il doppio, comporterebbe tempi di percorrenza molto più lunghi e dunque non sarebbe una vera alta velocità. In quel caso sì che l’intera Calabria ne farebbe le spese.



Altro che “vergognoso schiaffo alle popolazioni dello Ionio e dell’entroterra” come afferma Stasi. Ed il comitato Santomarco commenta infine: “l’ennesima occasione per la nostra regione, dove nel 2023 si bada al proprio orticello e non si hanno le qualità amministrative di pensare allo sviluppo generale dell’intera regione”. La stoccata finale è riservata al sindaco Giovanni Politano: “Forse – conclude il comitato Santomarco - alla fine crediamo sia meglio il colpevole e continuo silenzio del sindaco di Paola”.




Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page