top of page

Alta velocità ferroviaria: Noi Moderati Praia a Mare scuote Regione e Provincia

Necessario l'impegno di Regione e Provincia: "Noi Moderati" di Praia a Mare sollecita interventi sul tema dell'alta velocità verso Tarsia


Necessario l'impegno di Regione e Provincia: "Noi Moderati" di Praia a Mare sollecita interventi sul tema dell'alta velocità verso Tarsia

PRAIA A MARE – 2 feb. 24 -Il gruppo di “Noi Moderati” di Praia a Mare, sostiene il passaggio dell'alta velocità dalla dorsale del Pollino, fino a Tarsia e sulla linea ferroviaria scuote Regione e Provincia. Già ieri abbiamo anticipato il contenuto di una nota del movimento rappresentato da Fernando Marsiglia, commissario cittadino di “Noi Moderati” . Il movimento, in aggiunta alle tematiche evidenziate ieri, “ribadisce l’importanza di aprire un dialogo tecnico-istituzionale con RFI e auspica che una spinta propositiva in tal senso giunga proprio dall’amministrazione comunale di Praia a Mare la quale, non lesinando sforzo alcuno, coinvolga attivamente la Regione Calabria, ad oggi assente nella discussione in merito all’Alta Velocità, e si renda protagonista per una spinta propulsiva e propositiva verso la realizzazione di un’opera che, a completa copertura finanziaria, costerà più di 8 miliardi di euro finanziati dal Fondo complementare e vedrà l’impiego di quasi 85mila addetti a tempo pieno generando un valore aggiunto di 6,1 miliardi di euro e conseguentemente un incremento di 230 milioni di euro del traffico turistico in una Regione che ha urgente necessità di recuperare anni di ritardi infrastrutturali che la mettano nelle condizioni ottimali per competere con chiunque altro”.

 
 

Noi Moderati di Praia a Mare chiede anche l’interessamento della presidente della Provincia di Cosenza e dello stesso consiglio provinciale che, nella veste di ente territoriale intermedio, “si faccia portatore delle istanze e delle necessità dei territori e promuova, di concerto con la Regione Calabria, l’istituzione di un tavolo ministeriale per la predisposizione di un piano di rigenerazione e riqualificazione urbana nei comuni interessati dall’attraversamento della linea AV Salerno-Reggio Calabria e del nuovo assetto viario ed urbanistico intorno alla stazione di Praia a Mare la cui accessibilità dovrà essere resa più agevole prevedendo nuove soluzioni per la mobilità degli autobus e nuove aree parcheggio.


Crediamo che questo passaggio istituzionale auspicato – afferma Marsiglia - sia necessario per definire tutte le modalità volte a minimizzare gli impatti della nuova infrastruttura ferroviaria sui territori come ad esempio quello tortorese dove i maggiori dubbi sul tracciato riguardano soprattutto la sostenibilità ambientale, il patrimonio archeologico (Palecastro e Torre Nave) e le falde acquifere. Il gruppo Noi Moderati di Praia a Mare è convinto che un tavolo Ministeriale sia utile a definire e progettare la realizzazione di tutte le opere compensative necessarie oltre che a definire le procedure e le tempistiche espropriative rivolgendo particolare interesse verso quei Cittadini direttamente coinvolti a cui sono richiesti particolari sacrifici. Noi Moderati di Praia a Mare ritiene indispensabile il coinvolgimento di tutte le figure istituzionali sovracomunali ponendole al centro di un’azione di raccordo tra le parti coinvolte con il comune obiettivo di minimizzare i disagi derivanti dalla realizzazione di un’opera strategica di particolare rilevanza”.

Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page